Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Pastore: «Dal Psg via al momento giusto. Ho sensazioni positive sulla mia stagione»
© LAPRESSE
Roma
0

Pastore: «Dal Psg via al momento giusto. Ho sensazioni positive sulla mia stagione»

Intervistato da un'emittente francese l'attaccante argentino ha ripercorso gli ultimi anni a Parigi: «Ero felice, non volevo andarmene. A Roma però ho iniziato bene, voglio continuare così» 

ROMA - È stato presentato come uno degli acquisti più importanti della sessione estiva, e alla Roma sta facendo comodo e come. Un avvio di stagione brillante per Javier Pastore, che impiegato più volte da Di Francesco si è da subito messo in mostra per lucidità e colpi di classe in grado di spaccare le partite, come contro l'Atalanta. Avrebbe fatto comodo la sua esperienza contro il Real Madrid, ma il solito problema al polpaccio destro lo ha fermato di nuovo, impedendoli di prendere parte alla trasferta al Bernabeu. Rimasto a Trigoria per smaltire al più presto il fastidio, Pastore ha lavorato in vista della prossima partita di campionato che vedrà i giallorossi impegnati al Dall'Ara contro il Bologna.

Intervistato dalla radio francese 'Rmc Sport', l'attaccante ha ripercorso gli ultimi anni al Psg, ricordando soprattutto la scesa nella gerarchie a causa dell'infortunio al polpaccio. «I primi 4 anni che sono stato a Parigi ero sempre in campo, ma poi ho avuto un problema al polpaccio, mi infortunavo continuamente e non riuscivo a trovare una soluzione con lo staff medico per poter giocare senza dolore». Da qui un impiego sempre minore che l'ha poi portato a lasciare Parigi per sbarcare nella Capitale: «Il mio momento al PSG era finito, il club aveva l'intenzione di prendere altri giocatori e non volevo restare in una squadra per non giocare. Ero felice a Parigi ma sapevo che era il momento di partire. Non ero felice di andarmene, ma ero comunque soddisfatto perché avevamo vinto tutto. Ho conosciuto delle persone fantastiche, stavo davvero bene lì». Pastore ha nuove motivazioni quest'anno e soprattutto una società alle spalle che lo sostiene mettendolo in condizione di fare bene: «Quest'anno ho iniziato bene la stagione, anche se al momento sono fermo per un affaticamento muscolare. Spero di poter continuare così, ho fatto tutta la preparazione, ho giocato le prime tre partite e ho corso per tanti chilometri. Ho delle sensazioni positive e voglio continuare così». 

Di Francesco: "Dobbiamo lavorare tanto"

Vedi tutte le news di Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti