Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Perotti: «Un onore le 100 presenze con la Roma»
© LAPRESSE
Roma
0

Perotti: «Un onore le 100 presenze con la Roma»

L'argentino è tornato dall'infortunio contro l'Inter andando in tripla cifra per match giocati: «Non vedevo l'ora di raggiungere questo traguardo»

ROMA - Fuori Zaniolo, dentro Perotti: è così che Di Francesco ha ritrovato l'argentino. Al 77' della partita contro l'Inter il "Monito" ha riassaporato l'emozione del campo, gli mancava dalla gara col Bologna (persa dai giallorossi 2-0) del 23 settembre scorso. I guai fisici l'hanno rallenatato, ora però il problema al polpaccio è superato ed è di nuovo a disposzione. È stato un rientro da tripla crifra: 100 match disputati con la Roma dal 2016. Un traguardo del quale lo stesso Perotti si sente orgoglioso, come riferito a Roma Tv: «Raggiungere 100 presenze con la Roma è stato un onore. Già sapevo prima di Bologna che mi mancavano due partite, poi ho giocato quella e mi sono fermato. Non vedevo l’ora di tornare per raggiungere questo obiettivo per me importante. E’ una grande squadra la Roma e avere questo numero di partite è un onore. E’ una cosa che porterò sempre con me». L'8 è tornato.

Roma, Di Francesco perde Pellegrini

Vedi tutte le news di Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti