Serie B

Vedi Tutte
Serie B

Serie B: Cagliari, rimonta e fuga. Pescara ko

Serie B: Cagliari, rimonta e fuga. Pescara ko
© LaPresse

I tre punti dei rossoblù arrivano grazie alla sfortunata autorete di Lapadula: il Crotone (domani in campo) è a -6. Pari tra Livorno e Cesena, lo Spezia alla seconda vittoria consecutiva. Insigne risponde con un gestaccio ai brutti cori della tifoseria vicentina

Sullo stesso argomento

 

sabato 20 febbraio 2016 16:34

CAGLIARI - I rossoblù di Rastelli superano il Pescara in rimonta (il 2-1 è frutto dell'autorete del bomber Lapadula) e allunga a +6 sul Crotone, che domani se la vedrà sul campo della Salernitana. Pari senza reti tra Vicenza e Avellino (Insigne risponde ai cori dei tifosi di casa con il dito medio), mentre l'Entella supera la Pro Vercelli in trasferta e lo Spezia sale a quota 40, in zona playoff, scalzando il Brescia che perde 1-0 contro il Modena di Crespo. Livorno-Cesena termina sull'1-1. Colpaccio della Ternana, 2-1 in trasferta al Novara.

CAGLIARI - PESCARA 2-1: L’avvio della squadra di Oddo è devastante, tant’è che al 2’ è già in vantaggio con Torreira che batte Storari dopo uno schema eccezionale su calcio piazzato. Lapadula è scatenato e in più di due occasioni ha la possibilità di portare i suoi sul 2-0.

L’ex portiere juventino salva su Caprari e ancora sul capocannoniere di Serie B, con un’uscita perfetta. Al termine del primo tempo è Aresti a superarsi sul colpo di testa di Joao Pedro. I sardi a un passo dall’1-1 al 49’: il sinistro di Melchiorri si stampa sulla traversa. È solo il preludio di ciò che succede al 61’, con Farias che si imbatte in un tu per tu con Aresti e lo supera, spiazzandolo. La beffa arriva sette minuti più tardi con l’autorete di Lapadula, che pasticcia e spedisce la palla nella propria porta.

VICENZA - AVELLINO 0-0: Brutto episodio nel corso della gara. I tifosi di casa intonano cori infelici all’indirizzo degli irpini e Roberto Insigne, fratello di Lorenzo, risponde con un gesto eloquente e negativo.

Vanno vicini al vantaggio Raicevic da un parte, al 57’, e Insigne, al 61’, dall’altra. Al 73’ è il Vicenza a fallire l’occasione dell’1-0 con il calcio al volo di Giacomelli, che manca di un soffio lo specchio della porta.

ASCOLI - COMO 1-0: Primo tempo abbastanza equilibrato, ma è l’Ascoli a rendersi leggermente più pericolosa anche se occasioni clamorose non se ne vedono. Petagna porta in vantaggio la squadra di Mangia al 53’, capitalizzando l’assist di tacco di Jankto.

LIVORNO - CESENA 1-1: L’undici di Panucci passa al 20’ con la rete di Ceccherini, bravo ad anticipare – in spaccata – Magnusson e a depositare alle spalle di Gomis.

Il portiere del Cesena salva poco dopo su Vajushi e spinge in corner la punizione di Schiavone al 41’. I ragazzi di Drago la pareggiano con Koné, al 55’, che anticipa Jelenic e batte Pinsoglio.

MODENA - BRESCIA 1-0: Non un primo tempo entusiasmante al Braglia. La doppia possibilità capita sui piedi di Granoche, nei minuti finali del primo tempo, ma Minelli neutralizza. Crespo fa festa al 68’ con il gol di Luppi. Rondinelle vicine al pareggio all’86’ con il palo di Rosso.

NOVARA - TERNANA 1-2: Il destro di Falletti dalla distanza sblocca il match al 33’ e Mazzoni, qualche minuto più tardi, compie il doppio miracolo su Faraoni e Corazza. Evacuo e Galabinov non trovano la porta per un soffio e in mezzo l’intervento provvidenziale di Da Costa (54’) su Ceravolo. La zampata di Meccariello, colpevolmente lasciato solo dalla difesa novarese, porta gli umbri sul 2-0 e la sua autorete, cinque minuti più tardi, regala un po’ di speranza ai padroni di casa (in dieci per il rosso a Galabinov), ma c’è il triplice fischio del direttore di gara.

PRO VERCELLI - ENTELLA 2-3: Tutto facile per i padroni di casa che a cavallo di tre minuti si portano sul doppio vantaggio. Prima con Scavone (23’) e dopo con l’ex Cesena Malonga. Di Carmine riapre la partita al 55’, sfruttando la respinta di Pigliacelli sul tiro di Masucci, Troiano la pareggia su calcio di rigore dopo il rosso al portiere avversario, e ancora di Carmine con un tap-in la ribalta al minuto numero 68. Pro Vercelli addirittura in 9 dall’81’ per l’espulsione di Legati.

SPEZIA - LANCIANO 2-0: Bel primo tempo all’Alberto Picco. Nenè trova subito il vantaggio svettando su Rigione e superando Cragno. Piccoli va vicino al raddoppio e al 39’ la traversa ferma ancora una volta l’instancabile Nenè. Nei minuti finali Marilungo si mangia le mani perché fallisce una chiara occasione da gol e Acampora, appena entrato in campo, punisce gli ospiti regalando i tre punti a Mimmo Di Carlo.

CLASSIFICA SERIE B

CALENDARIO SERIE B

Articoli correlati

Commenti