Serie B

Vedi Tutte
Serie B

Serie B, Mattioli: «Spal, vogliamo crescere»

Serie B, Mattioli: «Spal, vogliamo crescere»
© LaPresse

Il presidente: «Il campionato è straordinario e la Lega ha una grande organizzazione. Ci sono dei professionisti seri come il presidente Abodi»

Sullo stesso argomento

 

lunedì 3 ottobre 2016 13:08

ROMA - “C'è un grande entusiasmo attorno a noi". L'ha detto Walter Mattioli, il presidente della Spal. "E' una cosa bella - spiega a Radio Onda Libera - che ci piace e responsabilizza ancora di più tutte le componenti. Abbiamo tanti tifosi al seguito, anche in trasferta, e vogliamo crescere. Porteremo lo stadio da 8.500 a 12.000 posti a sedere, abbiamo già potenziato gli altri impianti dove ci alleniamo, intendiamo sviluppare e valorizzare al meglio il settore giovanile. Tre anni e mezzo fa quando siamo arrivati c'erano 100 ragazzi e oggi sono 450. E' fondamentale l'apporto della famiglia Colombarini che è ferrarese e ha un'impronta importante in città”.

TUTTO SULLA SERIE B

ASPETTANDO CAPELLO - Sabato scorso Reja è stato ospite della Spal. “E' stata una mia idea convocare quanti hanno lasciato il segno alla Spal, la nostra gente è sempre incuriosita dai ritorni di chi ha fatto la storia di questo club. Reja e lo storico Giulio Boldrini che vanta il record di 288 presenze con la maglia spallina sono stati accolti benissimo. Arriverà anche Fabio Capello, stiamo aspettando indicazioni su quando potrà essere presente”.

BOMBER ANTENUCCI - "Noi siamo molto contenti di Antenucci. Stava cominciando a soffrire l'astinenza dopo le prestazioni sempre positive, e l'essersi sbloccato contro la Salernitana l'ha poi portato nella stessa partita a fare altre cose incredibili. Ha le giocate del campione”.

LA SERIE B - “Il campionato è straordinario e la Lega di Serie B ha una grande organizzazione. Ci sono dei professionisti seri come il presidente Abodi e il direttore Bedin. Ci sono idee chiare su cosa fare e c'è armonia. E' un mondo completamente diverso. Il Verona? E' di un'altra categoria. Io sono l'ultimo arrivato e devo andare a scuola, ma quando l'ho vista mi ha davvero impressionato. E' forte, ha giocatori importanti e gioca bene tenendo ritmi impossibili per tutti. Per me non avrà problemi a risalire subito in Serie A”.

CLASSIFICA SERIE B

Articoli correlati

Commenti