Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie B, Foggia-Pescara 1-1: Mancuso risponde a Deli. Livorno-Cosenza 2-0
© LAPRESSE
Serie B
0

Serie B, Foggia-Pescara 1-1: Mancuso risponde a Deli. Livorno-Cosenza 2-0

Allo Zaccheria partita intensa con occasioni da entrambe le parti, ma pareggio sostanzialmente giusto. Giannetti e Salzano alimentano le speranze salvezza dei labronici, espulso Tutino

FOGGIA - Tra Foggia e Pescara termina 1-1. Partita vibrante che viene sbloccata dai padroni di casa a fine primo tempo da un gran destro a giro di Deli. I rossoneri colgono un palo con Iemmello ad inizio ripresa, prima di subire il pareggio del Pescara: Mancuso si guadagna e realizza un calcio di rigore che vale l'1-1 finale. Questo pareggio porta il Foggia a quota 20 punti in classifica, gli abruzzesi invece raggiungono quota 35.

FOGGIA-PESCARA 1-1: NUMERI E STATISTICHE

LA PARTITA - Allo Zaccheria cominciano meglio i ragazzi di Pillon, che pressano i rossoneri senza lasciare spazio alla manovra, ma la prima occasione della gara è proprio per i pugliesi: al 16' gran palla in verticale di Deli per Iemmello, Fiorillo è provvidenziale nell'anticipo in uscita. Il Foggia sale di tono e confeziona un altro pericolo per la porta pescarese, 3' più tardi, con Deli che scocca un destro a giro sul secondo palo: la palla esce per una questione di centimetri. Al 21' si vede avanti il Pescara. Monachello ci prova da posizione impossibile la palla attraversa tutta l'area di rigore. I rossoneri rispondono con Loiacono, ma la sua girata potente termina di poco a lato. Quando il primo tempo sembra si possa chiudere sul pari arriva il vantaggio del Foggia: è il 44' quando Deli realizza un gol straordinario, accentrandosi dal limite sinistro dell'area e superando Fiorillo con un destro a giro sul secondo palo, 1-0 e duplice fischio dell'arbitro. Nella ripresa sono di nuovo i padroni di casa a farsi avanti con Iemmello che, al 49', coglie un clamoroso palo dopo un contropiede ben orchestrato dai rossoneri. 1' più tardi è il Pescara a sfiorare il pari, con il tiro a giro di sinistro di Memushaj che esce di pochissimo. Al 56' Fiorillo è miracoloso sulla conclusione di Busellato, distendendosi e mettendo in corner. Al 67' arriva il pareggio degli abruzzesi: Billong stende Mancuso in area, sul dischetto si presenta lo stesso numero 7 che realizza, 1-1. La partita rimane combattuta fino all'ultimo, ma l'ultima occasione capita sui piedi di Brugman al 94': la sua deviazione aerea però termina di poco alta sulla traversa.

CLASSIFICA SERIE B

LIVORNO - Il Livorno supera il Cosenza 2-0 e rilancia le proprie ambizioni di salvezza. In Toscana sono decisivi Giannetti, che sblocca con un colpo di testa ad inizio ripresa e Salzano, freddo a realizzare il rigore concesso per fallo di Capela su Dumitru al 94'. I rossoblù terminano la gara in dieci uomini per l'espulsione di Tutino all'86'. La squadra di Breda raggiunge quota 20 punti in classifica, 4 in meno dei calabresi.

LIVORNO-COSENZA 2-0: NUMERI E STATISTICHE

LA PARTITA - La prima occasione del match è di marca labronica: al 14' ci prova Murilo, ma la sua conclusione non è precisa. Partita molto tattica, con i padroni di casa rintanati nella propria metà campo e il Cosenza che gioca con il baricentro alto, pur senza riuscire a creare occasioni. L'unico sussulto del primo tempo arriva al 42' e lo regalano i padroni di casa: Agazzi raccoglie lo spiovente da corner ma di testa non inquadra la porta. Il primo tempo si conclude così, con pochissime emozioni. Di tutt'altro spessore la ripresa, che comincia subito con il vantaggio dei padroni di casa. Al 49' è l'incornata di Giannetti su cross di Diamanti a regalare l'1-0 al Livorno. Al 61' ancora pericoloso Diamanti con una conclusione dalla distanza che sfiora il palo. 4' più si rivede il Cosenza in avanti: Tutino ci prova in rovesciata, Mazzoni risponde presente. Lo stesso numero 25 ci riprova di nuovo al 75', in sforbiciata, ma non trova la porta. All'86' l'episodio che spegne le speranze dei calabresi: Tutino si fa espellere dopo una plateale spinta su Bogdan, Cosenza in dieci uomini. Piove sul bagnato per gli ospiti, che al 92' subiscono il gol del 2-0: Capela atterra Dumitru in area, Salzano dal dischetto non sbaglia.

Vedi tutte le news di Serie B

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina