Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie B, Verona-Crotone 1-1: Di Carmine rovina i piani rossoblu
© LAPRESSE
Serie B
0

Serie B, Verona-Crotone 1-1: Di Carmine rovina i piani rossoblu

I pitagorici passano in vantaggio nella ripresa con Pettinari, poi Rohden viene espulso. Quinto gol in stagione per l'attaccante fiorentino, gialloblu migliori nel finale

VERONA - Quello tra Verona e Crotone è il classico pareggio che non accontenta nessuno: i calabresi sognavano l'insperata vittoria esterna (e ci sono andati vicini), mentre i veneti non interrompono il digiuno di vittorie. Già al primo minuto il Verona va vicino al gol: Gustafson mette in mezzo per Di Gaudio che spizza: Zaccagni, tutto solo a un metro da Cordaz, spedisce clamorosamente alto di testa. Al 13' Munari alza bandiera bianca: al suo posto entra Colombatto per gli scaligeri. Undici minuti dopo, è il turno di Vaisanen: il finlandese, infortunatosi, lascia per Curado. Rohden prova a far male ai padroni di casa, trovando però la respinta con i pugni di Silvestri. Quando manca poco alla fine del primo tempo, Marrone da solo in area spedisce a lato di testa: occasionissima per i veneti, sciupata.

IL SECONDO TEMPO - Inizio perfetto della ripresa per i pitagorici: al 50' Sampirisi fa torre per Rohden, il cui diagonale schiacciato viene raccolto in area dal polpaccio vincente di Pettinari. Lo svedese, tra i più propositivi nella prima frazione ma già ammonito per un fallo su Di Gaudio, viene mandato sotto la doccia: il suo intervento su Zaccagni gli costa il secondo giallo. Di Carmine cerca il gol per la formazione gialloblu, ma al 65' in area non riesce a calciare. Grosso si gioca la carta Pazzini, ma a regalargli la gioia del pareggio è Sproprio Samuel Di Carmine, su assist di Faraoni: l'ex Perugia si inserisce bene e infila Cordaz mettendo la palla rasoterra tra le sue gambe. Cordaz salva i suoi neutralizzando Gustafson in area a 2' dalla fine: davvero sciagurato lo svedese, che aveva il match point sul piede. Al secondo dei 5' di recupero, i padroni di casa protestano per un presunto rigore non dato, vedendosi però fischiare contro una punizione. Al triplice fischio Stroppa e Grosso si dividono la posta in palio.

VERONA-CROTONE 1-1: NUMERI E STATISTICHE

Vedi tutte le news di Serie B

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina