Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Terni Pop Film Fest, l'intervista agli organizzatori
Cinema
0

Terni Pop Film Fest, l'intervista agli organizzatori

Abbiamo chiacchierato con Simone Isola e Antonio Valerio Spera, i due creatori del festival dedicato al cinema popolare. Ecco cosa ci hanno raccontato...

ROMA - Si chiama Terni Pop Film Fest ed è un festival dedicato interamente al cinema popolare, un genere che oggi è quasi scomparso dalle sale italiane. A metterlo in piedi sono stati Antonio Valerio Spera e Simone Isola. Li abbiamo raggiunti al telefono per una chiacchierata sull'evento di Terni (dal 27 al 30 settembre) e sullo stato di salute del cinema italiano.

Quanto è stato complicare mettere in piedi questa interessante manifestazione?
Organizzare questo festival è stata una follia perché crearlo ex novo voleva dire portare a Terni volti popolari e a livello organizzativo non è stato facile. La soddisfazione è stata quella di riuscirci. Convincere De Sica non è stato difficile, è bastata spiegargli la filosofia di questa manifestazione, ovvero quella di portare un Festival popolare in Italia. Questo è un evento particolare perché il cinema popolare non passa per questi eventi ma va direttamente in sala. Abbiamo avvicinato i protagonisti di questo cinema con il pubblico. 

Da dove è nata l'idea di dedicare una serata a Bud Spencer? 
Lui è stato il simbolo del cinema popolare, il primo volto che ti viene in mente quando pensi a quel genere. Oggi pellicole del genere non si fanno più. E' stata una serata emozionante per noi e per il pubblico, è stato bello ripercorrere la carriera e la vita di un attore così grande per il nostro cinema.

Ci saranno anche due anteprime nazionali...
La commedia atipica con tinte un po' nere "Un nemico che ti vuole bene" e "Non è vero ma ci credo", un'altra commedia leggera, il classico cinema popolare senza pretese autoriali. Siamo felicissimi. 

Il cinema popolare negli anni è cambiato parecchio. Si è evoluto o ha subito un processo inverso, secondo te?
Il genere popolare è stato ormai sostituito dalle fiction e dalle serie televisive. Al cinema oggi si vedono film con intenti autoriali e manca la spensieratezza e la leggerezza tipica dei film come quelli di Bud Spencer e Terence Hill che avevano come unica pretesa quella di raccontare una storia.  Oggi si pensa un po' meno al pubblico, purtroppo. 

Vedi tutte le news di Cinema

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti