In edicola

Vedi Tutte
In edicola

Tutte le formazioni della Lazio: un libro da non perdere

Tutte le formazioni della Lazio: un libro da non perdere

È in edicola "Uomini nella storia": il volume - realizzato con il club - che riunisce per la prima volta gli undici biancocelesti dagli anni eroici a oggi

Sullo stesso argomento

 

lunedì 9 gennaio 2017 10:25

ROMA - La storia – si sa – la fanno e la scrivono gli uomini. Dalla politica all’economia fino ad arrivare allo sport. La storia siamo noi verrebbe da dire. Siamo noi che la raccontiamo a renderla tale. Questo non accadrebbe però se non ci fossero uomini in grado di farla, con le loro gesta, le loro eroiche imprese. Uomini e storia dunque, due parole legate in maniera indissolubile, che danno il titolo a un libro unico nel suo genere. Perché “Uomini nella storia”, in edicola con il Corriere dello Sport- Stadio, a 10,99 euro più il costo del quotidiano, è il primo volume che raccoglie tutte le formazioni della Lazio dagli anni pioneristici ai giorni nostri.

Cds Store

LEGGENDARI. Una lunga cavalcata di 117 anni in cui scoprirete cosa si celava dietro la forza di quei gruppi che hanno scritto la storia del calcio capitolino e nazionale. Viene infatti ricostruito il senso intimo di ogni formazione, ciò che quella squadra ha rappresentato con tanti retroscena che finalmente vengono alla luce. E in questo libro non si parla solo dei momenti più gloriosi della storia della Lazio, ma anche di quelli più bui. C’è la mitica formazione del 1908, capace di vincere tre partite in un giorno solo in un torneo rappresentativo disputato a Pisa. Quella del 1910, esempio di una Lazio che dominava nel Centro-Sud in quegli anni (memorabile l’11-0 alla Fortitudo). C’è la squadra del 1914-15, la stagione dello scudetto conteso con il Genoa: grandi calciatori, ma soprattutto grandi uomini che hanno dato la loro vita per la patria; molti di loro partirono per il fronte senza mai più farne ritorno. C’è la formazione del 1958-59, la prima a indossare la coccarda tricolore, simbolo della conquista della Coppa Italia. E non poteva mancare una bellissima immagine a colori dello splendido undici del 1974, una formazione che i tifosi della Lazio ricordano a memoria, come una poesia che non riesci a scordare: Pulici, Petrelli, Martini, Wilson, Oddi, Nanni, Garlaschelli, Re Cecconi, Chinaglia, Frustalupi, D’Amico.

UN AMORE INFINITO. Da allora il calcio è cambiato, non c’è più una squadra che scende in campo con 11 titolari fissi. Ecco perché per gli anni più vicini a noi troverete le immagini delle rose al completo insieme a istantanee dei trionfi più recenti: lo scudetto del 2000, i successi europei fino a quella Coppa Italia vinta in finale contro la Roma. E tra le tante immagini da conservare ce n’è anche una di Piazza d’Armi, il primo campo della storia della Lazio, il terreno dove è nato l’amore tra questa squadra e la sua gente, un amore raffigurato in copertina con i tifosi che idealmente corrono verso quelle squadre che hanno davvero fatto la storia. E che nessuno potrà mai dimenticare.

Articoli correlati

Commenti