League of Legends

Vedi Tutte
League of Legends

Beansu: "Nessun toplaner in Italia oltre me e Oromë

Beansu:

In occasione del PG Nationals Andrea Barresi ha intervistato Mauno "Beansu" Talli, il giocatore del Team Forge dominatore della corsia superiore.

Sullo stesso argomento

 

giovedì 5 aprile 2018 22:51

Prima di tutto, complimenti per la vittoria. I pronostici erano in favore degli OutPlayed, ma siete riusciti comunque a vincere 3-1. Come ti senti dopo questa vittoria?

Beansu: Alla grande! Sapevo che gli OP erano dati per favoriti ma dentro di me sapevo che non c’era modo in cui potessimo perdere. Certo, avrebbero potuto vincere uno o due game, ma non l’intera serie.

Se non erro, questa è la prima volta che gli OP sono riusciti a vincere anche solo un game contro di voi in una serie alla meglio delle cinque. Recentemente sei andato in Corea del Sud per allenarti per un periodo di circa due settimane. Pensi che ti abbia aiutato a migliorare le tue capacità all’interno del campionato e in generale?

Beansu: Per quanto riguarda le meccaniche, non penso abbia inciso molto; dopotutto un periodo di due settimane è troppo poco per migliorare di tanto sotto quel punto di vista. È stata più un’esperienza formativa: ho visto come i coreani vivono, studiano e lavorano nelle loro università, quanto si danno da fare per diventare veri e propri professionisti.

All’interno dei Forge hai trovato due connazionali estoni, il midlaner Klaabu e l’ADC Endz. Avere due compagni di squadra del tuo stesso paese rende più facile il lavoro di squadra?

Beansu: Certo, decisamente aiuta perché condividono la mia stessa cultura, ma all’interno del gioco non fa molta differenza: parliamo comunque tutti inglese come se fossimo di cinque nazionalità diverse.

Vincendo questa finale vi siete qualificati per l’European Masters come rappresentanti dell’Italia. In particolare, l’Italia è nella fascia più bassa (NdR: parte dalla fase di Play-In): pensi che sarà un’impresa difficile arrivare alla fase a gironi?

Beansu: Assolutamente no. Anche per prepararci a questa serie abbiamo fatto scrim (NdR: partite di allenamento) con squadre straniere che si sono già qualificate e abbiamo giocato molto bene contro di loro. La parte difficile sarà affrontare la lunga serie di partite per arrivare alla fase a gironi vera e propria. Sicuramente sarà impegnativo ma ce la metteremo tutta e crediamo di avere l’abilità necessaria per riuscirci.

Ultima domanda, la mia preferita ad ogni giocatore: un breve power ranking dei giocatori del tuo ruolo che competono in Italia. Puoi anche non includerti se preferisci.

Beansu: Ovviamente penso di essere il migliore, al secondo posto senza dubbio Oromë, anche se non so se rimarrà ancora molto in Italia per competere dopo questa serie. Tutti gli altri, sinceramente, non li ricordo. Forse uno streamer, Acefos: ogni tanto lo trovo in SoloQ, ha uno stile di gioco abbastanza prevedibile ma sa quello che fa.

Parole forti! Ti ringraziamo moltissimo e ancora un in bocca al lupo per i prossimi tornei, prima fra tutte Lega Prima e poi l'European Masters: tutti gli italiani tiferanno per te!

Beansu: Grazie!

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Articoli correlati

Commenti