Sparks e Cyberground: da ultime a favorite
League of Legends
0

Sparks e Cyberground: da ultime a favorite

Al PG Nationals Predator le ultime due della stagione 2018 rientrano adesso tra le favorite per il prossimo Spring Split dopo una campagna acquisti da favola.

Da ultime dalle classe a probabili protagoniste della nuova stagione del PG Nationals Predator. Per lo Spring Split 2019 Sparks Esports, ex 5 Hydra, e Cyberground Gaming hanno affinato le proprie armi virtuali e, forti di una campagna acquisti di alto livello, sono pronte ad affrontare la competizione italiana di League of Legends per vincerla. Partendo da una novità per molte squadre: una gaming house tutta da scoprire per i loro giocatori che avranno la possibilità di allenarsi e giocare insieme dal vivo.

Gli Sparks hanno rinnovato totalmente il roster già in fase di Promotion Tournament, aggiungendo poi due nuovi innesti per migliorare ancora la formazione titolare. La corsia superiore sarà affidata ad Acidy, mentre la giungla sarà la terra di Rawbin. Corsia centrale in mano a Librid, meglio conosciuto come Tsuzume, ex iDomina e MOBA ROG, pronto a tornare alla ribalta. Corsia inferiore per Endz, ex Team Forge e già conoscitore della scena italiana, che sarà affiancato dal support Cospect. Khema, Gine e Occlumats chiudono le riserve, senza dimenticare Cristo come coach, a una nuova avventura dopo due anni e più nelle file dei 4G.

I Cyberground hanno mantenuto quasi l'intero team del promotion, aggiungendo solo il support Dzondzy. Per il resto tutto rimasto immutato: OnlyAngel ed Eckas affronteranno rispettivamente corsia superiore e giungla, mentre Energy e Creon saranno rispettivamente in corsia centrale e inferiore. Luque, Sharpie e Haruhiro chiudono il roster tra le riserve.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Vedi tutte le news di League of Legends

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina