Reynor parte per la Corea: obiettivo GSL, poi Valencia
Starcraft II
0

Reynor parte per la Corea: obiettivo GSL, poi Valencia

Il percorso che condurrà Riccardo "Reynor" Romiti alla partecipazione al Dreamhack di Valencia 2018 è ufficialmente iniziato con la partenza del ragazzo toscano alla volta della Corea del Sud.

All’interno della gaming house messa a disposizione da Scarlett, il ragazzo toscano potrà allenarsi con i migliori giocatori del mondo con l’obbiettivo di arrivare in terra spagnola, a luglio, pronto per una grande prestazione. Terminata la scuola, il giocatore degli Exeed eSports farà quindi tappa nel continente asiatico, accompagnato dal general manager della formazione italiana Maicol “Nuranhion” Massarenti che avrà il difficile compito di seguirlo attentamente nello sviluppo del suo percorso in terra coreana. Un passo che potremmo definire storico. Per la prima volta infatti, un giocatore italiano andrà in Corea del Sud per allenarsi in vista di un grande evento internazionale, il GSL, al quale Romiti proverà a qualificarsi il 19 e il 20 giugno.

Un impegno a cui avrà avuto modo di prepararsi a dovere in questi mesi e rappresenta per lui, sicuramente, una grande opportunità anche solo per testare la propria condizione in vista del debutto all’interno del circuito WCS. Un’esperienza decisamente fuori dal comune per Riccardo “Reynor” Romiti che ad appena quindici anni se la vedrà con i più importanti professionisti al mondo del popolare RTS Blizzard, provando a centrare una qualificazione che, oggettivamente, avrebbe del clamoroso almeno per quanto riguarda il nostro paese.

Non è ancora stato annunciato, invece, il periodo di rientro in Italia del giovane talento degli Exeed eSports, al momento sappiamo che sicuramente sarà in Spagna dal 12 al 14 luglio per partecipare al WCS Valencia, come si è detto, che rappresenterà il suo primo torneo ufficiale in quanto avrà compiuto, finalmente, l’età minima di 16 anni imposta dal regolamento. Reynor, prima di salutare il nostro paese per prendere parte a questa meravigliosa avventura, ha deciso di regalare un’ultima grande prestazione andando a vincere, lo scorso martedì, l’Italy Cup organizzata da ESL Italia in off-race, sbaragliando l’agguerrita concorrenza e trionfando agilmente su tutti gli avversari.

Seul, capitale della Corea del Sud

Il “campione della community” ha quindi deciso di omaggiare il proprio pubblico e i propri tifosi divertendosi con loro, solo qualche giorno prima della partenza per la Corea del Sud, un gesto che, ovviamente, non è assolutamente passato inosservato ed è stato molto apprezzato. Appare chiaro che il percorso che condurrà Reynor al debutto ufficiale sembra essere delineato, il filo rosso che porterà il giocatore toscano a calcare il tappeto rosso del Dreamhack valenciano è semplicemente all’inizio del suo cammino e diventerà sempre più spesso mano a mano che l’obbiettivo, tra poco meno di un mese, diventerà finalmente concreto.

Tutto questo rappresenta un sogno per gli appassionati di Starcraft II, un sogno per chi ha sempre creduto nell’eSport nel nostro paese e che nutriva la speranza che un giorno quella bandiera tricolore potesse ricordarci, sventolando accanto ad un nome, dove qualcuno sarebbe riuscito a portarci. Quello stesso sogno che sicuramente, in cuor loro, anche il papà Massimo e la mamma Laura nutrono da tempo e che finalmente, dopo tanti sacrifici e dopo tanta fatica fatta in questi anni dove hanno sempre supportato il ragazzo nella sviluppo e nella crescita, sono ad un passo dal vedere tutto questo coronato.

Allora ci sentaimo di chiudere con una citazione: “Un piccolo passo per Reynor, un grande passo per gli eSports italiani”. Non ce ne rendiamo conto ma, rispetto a qualche anno fa, tutto questo sarebbe potuto solamente che essere un sogno, appunto, allora non svegliateci.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Vedi tutte le news di Starcraft II

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina