Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Formula 1

Vedi Tutte
Formula 1

F1, Lauda: «Rosberg e Hamilton non si salutavano più»

F1, Lauda: «Rosberg e Hamilton non si salutavano più»
© EPA

Il presidente non esecutivo della Mercedes rivela alcuni retroscena sul difficile rapporto tra i due piloti della scuderia tedesca: «Abbiamo dovuto pensare a delle punizioni per farli tornare a ragionare»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 13 ottobre 2017 17:03

ROMA - Niki Lauda, presidente non esecutivo della Mercedes in F1 rivela alcuni retroscena sul tesissimo rapporto tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg nella scuderia tedesca. I due si sono battuti senza esclusione di colpi per il titolo arrivando spesso al limite. Una competizione che ha inevitabilmente il rapporto di amicizia, instaurato quando entrambi correvano sui go kart. «Non avevano più alcun contatto tra di loro, ormai non si salutavano più - ha detto Lauda in un’intervista video al giornalista sportivo Graham Bensinger - Di certo non pretendevamo che mangiassero insieme, perché sapevamo come stavano le cose, ma non è stato per niente facile».

PUNIZIONI Poi Lauda ha spiegato come è stata gestita la situazione nella scuderia tedesca: «Abbiamo imposto delle regole. Abbiamo detto loro che quanto successo era inaccettabile, che poteva vincere solo uno e non potevano mettersi ko a vicenda. Assieme a Toto Wolff abbiamo anche pensato a delle punizioni, anche a sciogliere il loro contratto con noi, perché dovevano capire che facevano parte dello stesso team. Poi la pace è tornata, ma abbiamo dovuto lottare duro per mettere fine a quegli episodi».

Tutto sulla F1

Rosberg su Hamilton

Articoli correlati

Commenti