Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Formula 1

Vedi Tutte
Formula 1

F1, Bratches: «Più competizione o perderemo i tifosi»

F1, Bratches: «Più competizione o perderemo i tifosi»
© LaPresse

Il direttore commerciale della Formula 1 è tornato a parlare dopo le polemiche di alcuni team per le novità introdotte in questo sport

Sullo stesso argomento

 

sabato 24 febbraio 2018 10:43

ROMA - Il direttore commerciale della F1, Sean Bratches, è tornato a parlare del futuro di questo sport in occasione di un evento organizzato dalla Renault a Parigi. «Penso che tutti capiscano dove vogliamo andare, anche se non possiamo accontentare tutti - ha detto Bratches parlando al sito F1i -. Stiamo cercando di migliorare la competitività in questo sport, altrimenti i tifosi smetteranno di seguirlo. Ci concentriamo su ciò che è meglio per i fan». Parole che arrivano dopo diverse critiche rivolte dai team di F1 alle novità studiate da Liberty Media per il futuro della Formula 1. L’ultimo a parlare era stato il direttore esecutivo della Mercedes, Toto Wolff, che aveva fatto riferimento agli orari dei Gp in Europa e ad altre scelte, come l’addio alle “grid girls” sulla griglia di partenza.

OLTRE IL 2020 - Nel frattempo i direttori tecnici dei team stanno collaborando con il dipartimento tecnico della Formula One Management per definire la miglior regolamentazione per il post 2020. In questo contesto i capi della F1 hanno già avvertito i team sul fatto che Liberty Media avrà l’ultima parola sulle decisioni. Sempre nell’ottica di mettere al primo posto lo spettacolo. «Pensiamo a una piccola squadra inglese di Premier League come lo Swansea – ha continuato Bratches -, i suoi tifosi sanno che il club non vincerà mai il campionato, ma possono vincere una partita, anche contro un top club come l'Arsenal o il Chelsea. È necessario che le piccole stelle abbiano la possibilità di brillare in F1, altrimenti lo sport non ha senso».

F1 Williams, scelto Oliver Rowland come sviluppatore

Tutto sulla Formula 1

Articoli correlati

Commenti