IN Roma

Filippo Magnini ospite della prima edizione di “Vinci in salute”
IN Roma
0

Filippo Magnini ospite della prima edizione di “Vinci in salute”

Il quattro volte campione del mondo ha spiegato quanto sia importante una corretta alimentazione nella vita quotidiana e durante l'attività sportiva

Contrastare l’obesità infantile e sensibilizzare i bambini, fin dalla prima infanzia, dell’enorme importanza di una corretta alimentazione. È questo l’obiettivo della prima edizione del progetto “Vinci in salute”, a cura dell’Associazione Italiana Arte, Sport e Cultura in collaborazione con Italmaker - Accademia dei piccoli inventori e l'associazione I Am Doping Free. L'iniziativa ha preso il via a Roma presso l'Istituto San Francesco di Torre Gaia e coinvolgerà circa cinquemila bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di I e II grado di diverse regioni italiane. I bambini italiani di età compresa fra i 6 e i 10 anni praticano sempre meno sport e stanno molto più delle 2 ore consigliate davanti al pc o allo smartphone; tendenza che l’AIASC (Associazione Italiana Arte, Sport e Cultura) intende invertire con il programma di educazione alimentare e corretti stili di vita promosso nel progetto "Vinci in salute". I bambini potranno contare sul contributo di specialisti e biologi nutrizionisti, i quali grazie anche all’ausilio di campioni dello sport professionistico, daranno dei consigli su come mantenersi in forme e su come alimentarsi prima e dopo un allenamento o una gara. 

Alimentazione, Sport e Robotica sono i tre punti cardine del percorso didattico. A proposito di robotica, grazie al Coding i piccoli studenti possono infatti divertirsi a programmare dei robot da far muovere su tavoli didattici tramite delle app, facendo eseguire loro l'azione indicata con giochi tematici e quiz interattivi. La prima tappa del progetto ha visto come protagonisti oltre 200 piccoli studenti, che hanno ascoltato con entusiasmo i consigli della Dottoressa Maria Cassano, famosa nutrizionista, e Filippo Magnini, ex nuotatore e 17 volte oro europeo. «Il cibo gioca un ruolo fondamentale per la salute, specie nei bambini in fase di sviluppo, e diventa fondamentale educarli sin da piccoli. Con questo progetto vogliamo dare il nostro contributo nella lotta all'obesità infantile e alla sedentarietà con un percorso pensato non solo per i bambini ma anche per i genitori, che influenzano le scelte alimentari dei più piccoli e a cui il bambino si ispira sopra ogni cosa», queste le parole di Catia Feroce, Presidente dell’ Associazione Italiana Arte, Sport e Cultura a margine della presentazione del progetto.

Vedi tutte le news di IN Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

 

 

Dal 15 novembre al Teatro Anfitrione.
La compagnia vi aspetta numerosi
per ridere insieme!