IN Roma

Eventi

Vedi Tutte
Eventi

The Other Side Of The Ink, il tattoo è donna

The Other Side Of The Ink, il tattoo è donna
© Noemi Sorrentino

L'11 e 12 marzo arriva allo Sheraton Roma Hotel la convention dedicata alle sole tatuatrici donne. Oltre 100 le artiste presenti tra cui Dalila Iardella, fidanzata del fresco campione di Sanremo Francesco Gabbani

Sullo stesso argomento

 

giovedì 16 febbraio 2017 16:59

Per gli amanti dei tatuaggi l’appuntamento da cerchiare in rosso sul calendario è tra meno di un mese: infatti sabato 11 e domenica 12 marzo arriva a Roma The Other Side Of The Ink la convention dedicata alle sole artiste donne. Ad ospitare le migliori tatuatrici internazionali nella quinta edizione della kermesse sarà lo Sheraton Roma Hotel & Conference Center dell’Eur. L’ascesa nel mondo del tattoo delle donne è ormai cosa appurata al punto che si è sentita la necessità di creare un evento appositamente dedicato, “The Other Side Of The Ink”. Il loro successo è ascrivibile a più fattori: la grazia e sensibilità del tocco, l’abilità nell'unire colori sgargianti e tratti sottili, nell’eliminare contorni e usare nuovi stili come i tatuaggi watercolor (o acquarello), o tatuaggi di fantasia che raffigurano personaggi di manga e cartoni animati.

Per l’appuntamento sono attese oltre 100 artiste da ogni parte del mondo e tra di loro figura anche Dalila Iardella, fidanzata del fresco campione di Sanremo Francesco Gabbani con Occidentali’s Karma. Tutti i fan e i curiosi del tatuaggio avranno così l’opportunità di vedere le artiste all’opera o persino essere loro stessi “l’opera”, grazie ai lavori dal vivo che verranno eseguiti durante la manifestazione.

La convention offre anche molte altri eventi correlati al mondo dell’arte curati da Betty Soares: contest e premiazioni a parte allo Sheraton Roma Hotel ci sarà spazio per la danza orientale di Nera Qamar, per il freak show di Mister e Miss Bo, i numeri da giocolieri di Kapo, il body painter di Alice Moon e il can can di Les Jambettes; tutti introdotti e presentati da Biancanevius. Insomma un weekend tutto al rosa che celebra Roma ancora una volta come uno dei centri culturali più all’avanguardia.

Articoli correlati

Commenti