IN Roma

Spettacolo

Vedi Tutte
Spettacolo

Pink Floyd Legend Day

Pink Floyd Legend Day
© Roberta Scorta

Sabato 19 novembre all'Auditorium della Conciliazione Carlo Cassini presenta la serata in onore della band britannica per rivivere insieme le emozioni legate al mondo floydiano

Sullo stesso argomento

 

giovedì 17 novembre 2016 15:04

Una band che ha segnato la storia della musica mondiale, una band che è entrata nella storia. Sono i Pink Floyd, il gruppo rock britannico nato nella seconda metà degli anni Sessanta, e questo sabato (19 novembre) la città di Roma diventa palcoscenico della prima giornata/evento dedicata alla loro musica. Infatti i Pink Floyd Legend arrivano nella Capitale, all’Auditorium della Conciliazione, e propongono uno show davvero speciale che ripercorre tutta l’intera carriera di Roger Waters, David Gilmour, Richard Wright e Nick Mason.

A presentare la serata, Pink Floyd Legend Day, ci sarà Carlo Cassini, Mr Fantasy, giornalista musicale, conduttore radiofonico e televisivo, fotografo e anche scrittore. Un’altra speciale partecipazione sarà quella de I Ciprix, la prima compagnia di musical formata da bambini di età compresa fra gli 8 e i 12 anni diretta da Francesca Cipriani, che, dopo il debutto al Teatro Sistina con Monster Allergy, si esibirà insieme ai Pink Floyd Legend dando vita al coro e alle coreografie dello storico brano The Wall.

I Pink Floyd Legend nascono 11 anni fa e sono arrivati alla ribalta dopo una serie di spettacoli sull’universo floydiano. Dalla grande esibizione in occasione della celebrazione dei 70 anni dello sbarco ad Anzio è stato eseguito per intero, e in prima mondiale, con orchestra l’album The Final Cut con la speciale presenza di Roger Waters, ai grandi sold out già registrati a Roma nel 2012 e nel 2015 (al Teatro Olimpico e all’Auditorium della Conciliazione). La musica dei Pink Floyd Legend ricalca nella maniera più fedele quella del più celebre quartetto e anche gli spettacoli (luci, video, colori, effetti speciali) sono assolutamente in linea con quelli della band e permettono al pubblico di vivere realmente una indimenticabile “Floyd Experience”. 

Articoli correlati

Commenti