Spettacolo

Vedi Tutte
Spettacolo

Jersey Boys, il musical di Claudio Insegno al Teatro Olimpico

Jersey Boys, il musical di Claudio Insegno al Teatro Olimpico

Dopo il successo al Follies Bergere di Parigi l'artista romano porta il suo spettacolo, premiato agli Italian Musical Awards 2016, a Roma fino al 4 dicembre

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 23 novembre 2016 12:51

Jersey Boys, uno musical più visti nelle prime due settimane di ottobre, è arrivato a Roma. Jersey Boys è uno spettacolo che è riuscito a conquistare il premio come “Miglior spettacolo nuovo” agli Italian Musical Awards 2016 e che soprattutto è riuscito a strappare consensi alla stampa francese dopo l’esordio lo scorso ottobre al Follies Bergere di Parigi. E da ieri finalmente è tornato a casa, a Roma, al Teatro Olimpico dove fino al 4 dicembre Claudio Insegno e il suo cast potranno stregare il suo pubblico.
Jersey Boys è tratto dal film di Clint Eastwood e racconta la storia dei leggendari Four Seasons, celebre band pop-rock fondata negli anni Sessanta dal cantante italoamericano Frankie Valli (interpretato sul palco da Alex Mastromarino) e dalle hit di successo come “Sherry”, “Big Girls Don’t Cry” o la suprema “Can’t Take My Eyes Off Of You”, ovvero quel famosissimo “I love you baby”. Quindici gli artisti in scena (tra attori, cantanti e performer), accompagnati da una scenografia imponente e da un’orchestra dal vivo per uno show divertente e travolgente.
Gran parte del merito del grande successo di Jersey Boys spetta a Claudio Insegno, polivalente artista romano che si è distinto negli anni per il suo lavoro sia in televisione che al cinema che a teatro. Ora Claudio dopo la conquista di Parigi ha iniziato, e con grande successo, ieri sera quella sulla sua città, su Roma. Ad accompagnarlo in questo fantastico viaggio un cast d’eccezione composto da: Marco Stabile, Claudio Zanelli, Flavio Gismondi, Alice Mistroni, Felice Casciano, Brian Boccuni, Giada D'Auria, Max Francese, Giulio Pangi, Pasquale Girone, Roberto Lai, Gloria Miele, Elena Nieri, Giuseppe Orsillo. Il supervisore musicale Emanuele Friello, il Direttore musicale Angelo Racz, le coreografie Valeriano Longoni, le scenografie Roberto Comotti e Andrea Comotti e i costumi di Graziella Pera.
 

Articoli correlati

Commenti