Corriere dello Sport

L'edizione digitale è su tablet e smartphone. Provala gratis

Novità

Vedi Tutte
Novità

Harley-Davidson: "tre ruote" per la libertà

 Federico Porrozzi

venerdì 4 aprile 2014 18:22

E' un mix tra una moto, un sidecar e un'auto. Il trike firmato Harley-Davidson ha suscitato la curiosità di molti (soprattutto dei motociclisti del Nord Europa, da sempre "sensibili" a questo segmento) ed è pronto a sbarcare anche in Italia. Equipaggiato con un motore Twin Cam 103 da 1.690 cc, alimentato ad iniezione elettronica e dotato di grande coppia ai bassi regimi e di un airbox di nuova generazione che fa respirare meglio il propulsore, questo tre ruote è al top anche dal punto di vista delle dotazioni elettriche ed elettroniche: la trasmissione è una Cruise Drive a sei marce, mentre per quanto riguarda l'accelerazione un altro cruise, il control (elettronico e quindi privo di cavi di passaggio sul manubrio) permette d impostare la velocità desiderata attraverso l'attivazione di un pulsante e di riposare il polso della mano destra, proseguendo il viaggio in modo più comodo. Sempre a proposito di cambio, da segnalare la presenza della retromarcia elettrica, utile in fase di parcheggio mentre due pedanine consentono di inserire la marcia nella modalità classica (lavorando sulla punta del piede) oppure con il tallone. La ciclistica vanta una forcella più rigida rispetto a quella montata fino alla gamma precedente sui modelli touring (così come tutto l'avantreno) e un ammortizzatore di sterzo che aiuta a gestire al meglio le irregolarità del manto stradale. Sui cerchi a sette razze in alluminio (da 17" davanti e da 16" dietro) sono montati due doppi dischi freno, collegati tra loro per sfruttare al massimo la potenza dei 4 elementi. L'impianto vanta anche un freno di stazionamento, utile in caso di parcheggi in pendenza. Il comfort è notevole: grazie ai deflettori posizionati intorno al motore, la gestione del calore è ottima e non scalda la zona di pilota e passeggero: questi ultimi possono contare su una sella sagomata ed ergonomica, su uno schienale avvolgente, su comodi braccioli e su un notevole spazio per le gambe garantito da lunghe pedane. 

La capacità di carico è al top della categoria: borse laterali, vani portaoggetti, portabagagli e "tour pack" impermeabile. Tutti si aprono con una sola mano (anche il tappo serbatoio con chiusura a chiave in stile automobilistico) ' La Tri Glide Ultra è  dotata di nuovi fari a Led montati sotto il cupolino "batwing", rinnovato nel disegno per permettere un flusso d'aria più regolare e per garantire minori scuotimenti della testa a velocità più sostenute. Dietro, si trova una plancia che non ha a da invidiare a quella di un aereo di linea: quattro quadranti (contagiri, contakm, indicatori di temperatura e livello carburante), indicatore della marcia inserita e, al centro, un grande display touch con infotainment. L'impianto audio garantisce il riconoscimento vocale, 25 watt per canale (gli altoparlanti sono posizionati sia all'altezza del pilota sia ai lati dello schienale del passeggero) e la regolazione automatica del volume in base alla velocità del mezzo. Tutti gli interruttori e i comandi principali, utili a gestire sia il display che i dispositivi elettronici della Tri Glide Ultra, sono vicini alle manopole di un manubrio davvero ampio. Il trike americano è equipaggiato di serie anche di un antifurto che si attiva automaticamente quando ci si allontana dalla moto. Cinque le vernici disponibili: tra queste, le classiche monocolori nero e cannella e tre bicolori, tra cui una "crema-marrone" e una "blu-nera".

 

Per Approfondire