Mercato

Vedi Tutte
Mercato

Mercato auto Italia, a maggio +8,1%

Mercato auto Italia, a maggio +8,1%

Sono state superate le 200.000 unità, come non succedeva per il mese di maggio dal 2008

Sullo stesso argomento

 

lunedì 5 giugno 2017 12:46

ROMA - Riprende il trend positivo del mercato dell’auto dopo il rallentamento registrato nel mese di aprile, che per la diversa calendarizzazione delle festività aveva segnato una flessione del 4,6%. Sono state superate le 200.000 unità, come non succedeva per il mese di maggio dal 2008; infatti le autovetture nuove immatricolate nel mese di maggio in Italia sono state 204.113, l’8,2% in più rispetto alle 188.659 unità dello stesso mese dello scorso anno.

MAGGIO - Secondo i dati diffusi oggi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, quindi, con il risultato di maggio, i primi cinque mesi del 2017 archiviano 948.051 unità e un aumento del 8,1% sulle 877.156 immatricolazioni di gennaio-maggio 2016. Da un focus sui canali di vendita, emerge un forte impulso delle vendite a società, che questo mese crescono del 40,9%, fenomeno non direttamente imputabile ai soli vantaggi fiscali.

SOCIETA’ - Grazie alle 41.784 immatricolazioni di maggio, quindi, le società raggiungono una quota di rappresentatività sul mercato totale del 20,4%, in aumento di circa 5 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Con un cumulato di 177.058 vetture segnano, quindi, un +36,8% nei primi 5 mesi dell’anno aumentando anche in questo caso la propria quota dal 14,6% al 18,6%.

PRIVATI - Sostanzialmente in linea in volumi (+0,7%), invece, il canale dei privati che, con le 111.552 autovetture registrate, perde quota rispetto a maggio 2016 scendendo dal 58,3 al 54,4%. Nel periodo gennaio-maggio, invece, le immatricolazioni a privati segnano un leggero calo sia nei volumi (-1,3%) che in rappresentatività, con le 539.710 vendite registrano una quota di mercato del 56,6% (-5,1 punti percentuali). 

DIESEL - Tranne il metano che continua a flettere, perdendo a maggio il 37,6%, con una rappresentatività dell’1,3%, risultano in aumento tutte le alimentazioni: forte crescita in particolare per le ibride (+87,4%), che con 6.841 unità raggiungono una quota del 3,3%. Buona performance anche per le vetture elettriche che registrano un +46,2%, per il Gpl che segna un +26,3% e anche per benzina (+8%) e diesel (+5,3%) che però cresce meno del mercato.

SEGMENTI - Crescono tutti i segmenti a eccezione di quello delle utilitarie che resta stabile nei volumi (-0,3%) perdendo però 3 punti percentuali in peso, e del segmento F in calo dell’1,8%. Crescita a doppia cifra, invece, per le piccole del segmento A (+10,7%), per le medie superiori (+12,2%) e le superiori (+10,8%) che restano stabili in quota. Aumento di rappresentatività, invece, per il segmento C, che con circa 9.000 vendite in più di maggio 2016, raggiungono una quota del 32,6%.

Articoli correlati

Commenti