MondoMotori

Vedi Tutte
MondoMotori

Pokemon Go, stop al gioco in auto

Pokemon Go, stop al gioco in auto
© EPA

Dopo l'ultimo aggiornamento l'app si blocca se si superano i 12 km/h, quindi non si può più giocare nemmeno in bicicletta

Sullo stesso argomento

di Alessandro Vai

giovedì 11 agosto 2016 10:33

ROMA – Alla fine sono stati gli stessi “creatori” a darsi una regolata. Dopo svariati incidenti stradali in ogni parte del mondo, sebbene nessuno di questi sia stato particolarmente grave, è stato posto un freno a Pokemon Go. A farlo è stata la stessa Niantic - la società che gestisce la app – mostrando una certa lungimiranza. Sarebbe stata, infatti, solo questione di tempo e prima o poi si sarebbe verificato un incidente più grave con annesso provvedimento legale. Per mettersi al riparo, dunque, la proprietà di Pokemon Go ha fatto in modo che giocare con l’app mentre si pedala su una bici, si guida una moto o si è al volante di un'auto non sia più possibile.

Come? Semplicemente con un aggiornamento del software della app, che è stato introdotto pochi giorni fa, inserendo un limite di velocità rispetto al suolo: non si può giocare mentre si avanza a più di 12 km/h. Una velocità che si può raggiungere correndo con un buon ritmo o agevolmente in bicicletta, ma che in quest’ultimo caso concede un certo margine per frenare. Mentre andare a 12 km/h in auto o su un altro mezzo motorizzato, equivale praticamente a stare fermi. Per giocare a Pokemon Go è necessario utilizzare il GPS e quindi il calcolo della velocità è istantaneo.

Ma che cosa succede se si superano i 12 km/h? Semplicemente, lo smartphone o il tablet smette di calcolare il percorso e di conseguenza si annullano tutte le possibilità di visualizzare le famose bestiole sul display in tempo reale.

Articoli correlati

Commenti