MondoMotori

Vedi Tutte
MondoMotori

Fiat Fullback e Tony Cairoli al Motocross delle Nazioni

Fiat Fullback e Tony Cairoli al Motocross delle Nazioni

Il Fullback ha celebrato anche l’inedita sponsorizzazione che il marchio dei veicoli commerciali FCA fornirà proprio a Cairoli fino al 2018

Sullo stesso argomento

dal nostro inviato Alessandro Vai

lunedì 26 settembre 2016 16:26

MAGGIORA (NOVARA) - Antonio Cairoli detto Tony, per chi non lo conoscesse, è uno dei più grandi piloti di motocross della storia. Con otto mondiali vinti è il Valentino Rossi della ruota tassellata, uno sport sicuramente meno popolare della MotoGP ma altrettanto spettacolare e, come abbiamo avuto modo di scoprire, seguito da schiere di appassionati che non hanno praticamente altra ragione di vita. Durante il weekend appena trascorso, nel circuito piemontese di Maggiora si è svolto il Motocross delle Nazioni ovvero una gara-evento che celebra la fine della stagione sportiva delle moto coi tasselli. Il format è particolare, perché prevede la partecipazione di venti squadre nazionali formate da tre piloti.

L’Italia, alla fine, si è classificata quinta – troppo forte la squadra francese - anche se la sola presenza di Tony Cairoli è bastata a scaldare un pubblico impressionante fatto da 80.000 spettatori arrivati da tutta Europa. Ma tra i protagonisti del fine-settimana c’è stato anche il Fullback, il pick-up firmato da Fiat Professional che è sponsor ufficiale del Campionato MXGP, cioè il Mondiale di motocross. In occasione del “Nazioni”, poi, il Fullback ha celebrato anche l’inedita sponsorizzazione che il marchio dei veicoli commerciali FCA fornirà proprio a Cairoli fino al 2018 e che è stata annunciata proprio nel giorno del suo compleanno.

Fiat Fullback e Tony Cairoli al Motocross delle Nazioni

Una partnership prestigiosa, dunque, fondata sulla condivisione di valori come la passione, la determinazione e il dinamismo. «Sono italiano e Fiat Professional rappresenta l’eccellenza italiana nel mondo del lavoro e del trasporto professionale – ha dichiarato Cairoli – i suoi veicoli robusti ed ergonomici sono ottimi per chi lavora, trasporta e si sposta in continuazione come noi del Motocross che durante la stagione raggiungiamo le piste di tutto il mondo, dove troviamo spesso condizioni estreme. Sono felice di guidare il mio nuovo Fullback per andare ad allenarmi con la moto in pista, tutti i giorni».

A proposito di guida, abbiamo avuto l’opportunità di metterci al volante del Fiat Fullback, anche se purtroppo non all’interno del Maggiora Park ma solo sulle strade intorno a Stresa in un trasferimento da Milano. Pur avendo una scheda tecnica di quelle da off-road vero – telaio a longheroni, sospensioni a balestre e marce ridotte – il Fullback si guida molto bene anche su strada. In città mette in mostra un’ottima agilità e comandi morbidi, mentre in autostrada il comfort è eccellente, sempre facendo la tara alla tipologia di veicolo. Sempre ben presente, infine, il motore che permette di tenere medie velocistiche consentite solo in Germania. 

Articoli correlati

Commenti