Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

News motori

Vedi Tutte
News motori

Audi brevetta la benzina senza petrolio

Audi presenta la "e-benzin", carburante sintetico a 100 ottani non derivato dal petrolio. La produzione dovrebbe partire dal 2016.   

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

lunedì 1 giugno 2015 10:30

La ricerca di carburanti non derivati dal petrolio inizia in pratica con l'automobile stessa. E molti, ad esempio, ricorderanno di aver studiato a scuola i tentativi dell'Italia fascista di ricavare combustibili dal sorgo per sopperire la carenza di benzina derivata dalle sanzioni imposte dal Regno Unito. Ottant'anni dopo Audi sembra pronta ad aprire un nuovo capitolo nella storia dei carburanti alternativi con la "e-benzin", prodotta sinteticamente senza utilizzare petrolio, ma acqua, idrogeno, anidride carbonica e luce solare.

Il marchio tedesco sta effettuando i primi test sui motori e Reiner Man­gold, Responsabile del Sus­tain­able Prod­uct De­vel­op­ment di AUDI AG,ha dichiarato: "E' un grande passo nella nostra strategia riguardante i carburanti ecologici". Il brand del Gruppo Volkswagen sta già producendo grandi quantitativi di "e-gas" (metano sintetico) e ora si sta lavorando sulla versione green di etanolo, diesel e benzina. 

Global Bioen­er­gies, partner di Audi nel progetto, ha aperto uno stabilimento per la produzione di isobutene vicino a Reims, componente di base per la produzione della e-benzin. L'isobutene viene prodotto grazie a materiali rinnovabili, come il mais. I ricercatori utilizzano poi idrogeno per trasformare il gas in isoottano liquido. Global Bioenergies sta costruendo inoltre un secondo impianto vicino a Francoforte che dal 2016 produrrà la e-benzin su scala industriale. 

Per Approfondire

Commenti