News motori

Vedi Tutte
News motori

Mazda MX-5 Levanto, il Surf secondo Lapo Elkann

Mazda MX-5 Levanto, il Surf secondo Lapo Elkann

La Casa giapponese e Garage Italia Customs hanno presentato un esemplare unico ispirato al leggendario film del 1966 Endless Summer

Sullo stesso argomento

di A.V.

martedì 28 giugno 2016 12:21

ROMA - Mazda e Garage Italia Customs hanno realizzato un “pezzo unico” della MX-5, la spider più venduta del mondo. L’idea di questa interpretazione nasce dalla creatività di Lapo Elkann e dal Film The “Endless Summer”, mitica pellicola di Bruce Brown del 1966 considerato un capolavoro dei docufilm sul Surf. La trama del film narra di due ragazzi americani che intraprendono un viaggio tra la Nuova Zelanda, Australia, Africa e Tahiti e che, inseguendo l’estate viaggiando attorno al globo alla ricerca dell’onda perfetta, introducono in ogni paese visitato il Surf come vera e propria attività sportiva.
 
Il titolo si porta dietro un concetto in linea con i valori Mazda e della MX-5 in particolare: il gusto della libertà, il piacere del contatto con la natura e una prorompente “voglia di estate infinita”. L’esemplare unico si chiama MX-5 Levanto: il nome è quello di una perla della costiera Ligure, che è considerata per le caratteristiche peculiari dei fondali del suo mare cristallino, la patria Italiana del surf. La livrea della roadster è stata creata ispirandosi a Levanto incrociando l’estetica da beach boy californiano con la sofisticata eleganza tipica della riviera italiana. 
 
La carrozzeria riprende i colori dei lunghi tramonti estivi con un acceso tono arancio che sfuma nell’indaco all’altezza della linea di cintura. Gli interni richiamano il dualismo cromatico degli esterni con un rivestimento completo del cruscotto, dei pannelli porta e della selleria in denim giapponese, abbinato ad Alcantara nautico azzurro per le sedute (un materiale che si può tranquillamente bagnare) con cuciture a contrasto arancioni: materiali tanto giovani e pratici quanto eleganti e inediti in campo automotive. 
 
Completa la personalizzazione della vettura un set di cerchi da 17”, Diamond Cut, “Design 66” della linea di accessori originali Mazda. Questi cerchi, dal caratteristico taglio a diamante, non solo rendono più accattivante l’aspetto della vettura ma costituiscono con la loro sigla identificativa (“66”) un altro riferimento al film di Brown. 

Articoli correlati

Commenti