Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Sicurezza stradale, la UE chiede più sicurezza a bordo dal 2021
News motori
0

Sicurezza stradale, la UE chiede più sicurezza a bordo dal 2021

La Commissione Europea decisa a diminuire drasticamente il numero di morti e feriti sulle strade dell'Unione. Per farlo dal 2021 le auto dovranno disporre di serie di numrosi sistemi di assistenza e sicurezza

ROMA – Nonostante siano state più che dimezzate dal 2001, lo scorso anno ben 25.300 persone hanno perso la vita sulle strade dell'Unione Europea e altre 135 mila sono rimaste gravemente ferite. Numeri che hanno convinto la Commissione Europea a proporre nuove misure per migliorare la sicurezza di automobilisti e ai cosiddetti “soggetti deboli” della strada, nell'ambito del programma Vision Zero, che ha l'obiettivo di ridurre a zero le vittime di incidenti nel 2050. 

La Commissione sta dunque proponendo che dal 2021 i nuovi veicoli sia equipaggiati di serie con sistemi avanzati quali la frenata automatica d'emergenza, l'assistente per il mantenimento della corsia, il sistema di monitoraggio della pressione pneumatici e la telecamera posteriore. 

Inoltre la Commissione sta aiutando gli Stati Membri a identificare le strade più pericolose per ottimizzare gli investimenti infrastrutturali. Grazie a queste misure si potrebbero, secondo le stime UE, salvare 10.500 vite all'anno tra il 2020 e il 2030. 

Vedi tutte le news di News motori

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti