Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Prove

Vedi Tutte
Prove

SsangYong Rexton, il Suv coreano punta in alto

SsangYong Rexton, il Suv coreano punta in alto

Al volante della quarta generazione di sport utility in allestimento Icon con motore 2.2 litri turbodiesel da 181 cavalli

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

mercoledì 27 dicembre 2017 15:20

ROMA – La quarta generazione di SsangYong Rexton è arrivata in Italia, decisamente rinnovata nelle forme e nei contenuti ma rimanendo generosa nelle forme. 

Esteticamente di impatto, è lunga 4,85 metri, larga 1,96 e alta 1,83, va a piazzarsi nel segmento presidiato da Suv come Nissan X-Trail e Renault Koleos. Con parecchie ambizioni: il listino va dai 35.400 euro della entry level in allestimento Road ai 46.900 della top di gamma Icon con cambio automatico di derivazione Mercedes.

SsangYong Rexton, il Suv coreano punta in alto

Cifre non banali, tuttavia che danno accesso a vetture decisamente robuste e accessoriate. Disponibile con il solo motore turbodiesel 2.2 litri da 181 cavalli e 420 Nm di coppia, Rexton in versione Icon vanta una presenza imponente, sottolineata dai grandi cerchi da 20 pollici. 

L’abitacolo è caratterizzato da un grande bagagliaio, 678 litri di volume, e cinque posti comodi (ma esiste anche la versione a sette posti), con sedili in pelle riscaldabili e regolabili elettronicamente. I sistemi tecnologici sono di ultima generazione, con cruscotto digitale SuperVision da 7 pollici  e navigatore da 9,2 pollici con retrocamera. Utilissima, viste le proporzioni del Suv, tanto quanto la visuale a 360°.

Infine un accenno alla dotazione di sicurezza, che ha meritato il massimo dei voti durante i test in Corea: il telaio QuadFrame è realizzato con acciai ad alta resistenza e a bordo sono presenti ben nove airbag. Non mancano i sistemi di frenata automatica d’emergenza, controllo elettronico di stabilità e di velocità in discesa. Così come la trazione integrale inseribile manualmente per affrontare anche le situazioni più difficili grazie alle ridotte.

Su strada si apprezzano la maneggevolezza dell’auto e lo sterzo comunicativo, così come la grinta del motore di derivazione Mercedes: ovviamente le oltre due tonnellate di peso e il baricentro alto fanno sentire i trasferimenti di carico in frenata e in curva. Inoltre la mole non depone a beneficio dei consumi e nel ciclo combinato è difficile andare oltre i 12 km con un litro di gasolio. Indubbiamente confortevole la guida in fuoristrada, grazie alla buona insonorizzazione dell’abitacolo. 

Complessivamente nuova Rexton è un Suv multiuso capace di farsi apprezzare durante lunghi viaggi, adatto ad affrontare il fuoristrada e a soddisfare le esigenze di spazio di una famiglia numerosa o agli amanti degli sport all’aria aperta.   

SsangYong Rexton, il Suv coreano punta in alto

Articoli correlati

Commenti