Speciale

Vedi Tutte
Speciale

Toyota Rav4 Hybrid: la prova su strada

Toyota Rav4 Hybrid: la prova su strada

Al volante del Suv in allestimento Style con propulsione ibrida da 197 cv: maneggevole e silenzioso non eccelle nel misto

Sullo stesso argomento

 F.C.

venerdì 17 novembre 2017 15:38

ROMA – Lanciata nel ’94, Toyota Rav4 può a buon diritto fregiarsi del titolo di antesignana nel segmento dei Suv compatti. Anche se all’epoca non si parlava di sport utility ma di fuoristrada. E l’evoluzione del mercato automobilistico, così come del concetto stesso di mobilità, ha portato Rav4 a spogliarsi progressivamente dei fregi spiccatamente fuoristradistici per abbracciare una filosofia più urbana e ibrida. 

Abbiamo provato quest’ultima versione in allestimento Style, equipaggiata col motore benzina 2.5 litri abbinato a due motori elettrici per garantire la trazione integrale, conuna potenza di sistema di 197 cavalli, da gestire con cambio automatico Cvt. Toyota dichiara una velocità massima di 180 km/h a fronte di uno scatto 0-100 km/h in 8,3 secondi e consumi nel ciclo misto di 20,4 km con un litro. 

Esteticamente Rav4 è caratterizzata dalla grigli superiore affilata, incorniciata dai gruppi ottici Bi-Led. Le estremità della griglia centrale e inferiore, più ampie rispetto al passato, si uniscono creando gli alloggiamenti dei fendinebbia, incassati nei bordi del paraurti per enfatizzare la solidità della vettura. Il cui profilo è reso più sportivo dai cerchi da 18 pollici e dalla linea di cintura ben definita. 

L’abitacolo con sedili in pelle nera è equipaggiato col sistema di infotainment Toyota Touch 2 da 7", abbinato al display TFT da 4,2" a colori al centro del cruscotto. Dal punto di vista tecnologico da segnalare l’around view monitor per visuale a 360° e i dispositivi di assistenza alla guida del pacchetto Safety Sense Plus, comprendente anche il cruise control adattivo e sistema pre-collisione. 

La guida in città è piacevole grazie alla maneggevolezza della vettura e alle partenze in elettrico, anche se il benzina interviene già a bassa velocità. Pregevole inoltre l’insonorizzazione dell’abitacolo, che protegge dai rumori molesti del traffico, così come la posizione di guida rialzata. 

Nel misto si può provare la modalità di guida Sport, tuttavia Rav4 non nasce tanto per correre quanto per garantire abitabilità e comfort sia in un contesto urbano che nei lunghi viaggi. La spinta non manca e 197 cavalli non sono certo pochi; tuttavia nel misto l’assetto morbido, perfetto per assorbire le asperità stradali, in curva genera un percepibile rollio. 

Infine uno sguardo al listino, che parte da 30.350 euro: la versione in prova costa 39.200, poco meno della top di gamma in allestimento Lounge. 

TOYOTA RAV4: SCHEDA TECNICA E LISTINO

Articoli correlati

Commenti