Tech Zone

Vedi Tutte
Tech Zone

UberAir: Uber e Nasa per volare in città

UberAir: Uber e Nasa per volare in città

Accordo nell'ambito del progetto Elevation: entro il 2020 i primi voli passeggeri a Los Angeles con velivoli elettrici e senza pilota

Sullo stesso argomento

 F.C.

venerdì 10 novembre 2017 14:24

ROMA – Mentre in Gran Bretagna Uber è impelagata in una causa intentata da due autisti per ottenere i diritti minimi dei lavoratori dipendenti, negli Stati Uniti vola alto. Talmente alto da dover coinvolgere la Nasa. E’ stato infatti presentato al Web Summiti di Lisbona UberAir, il futuro servizio di mobilità aerea, la cui sperimentazione inizierà a Dallas e Los Angeles entro il 2020.

Inserendosi nel più ampio contesto del progetto Elevation, evoluzione del precedentemente annunciato Elevate, per lo sviluppo di una rete di velivoli elettrici e senza pilota destinati al trasporto passeggeri in ambito urbano. Il supporto della Nasa sarà indispensabile per sviluppare i software di gestione del traffico e nella progettazione dei velivoli stessi. I vantaggi sarebbero evidenti e eff Holden, Chief product officer di Uber, prevede che gli spostamenti aerei potrebbero ridurre a 30 minuti spostamenti per cui le auto ne impiegano mediamente 80. 



Elevation non è l’unico progetto di mobilità aerea in ambito urbano in cantiere: basti citare il prototipo Pop.Up presentato da Italdesign e Pininfarina allo scorso Salone di Ginevra e il quadrimotore di fabbricazione cinese che ha già effettuato il primo volo di prova a Dubai.   

 

Articoli correlati

Commenti