Olimpiadi

Vedi Tutte
Olimpiadi

Olimpiadi, Malagò: «Improbabile candidatura dell'Italia nei prossimi 20 anni»

Olimpiadi, Malagò: «Improbabile candidatura dell'Italia nei prossimi 20 anni»
© ANSA

Il presidente del Coni: «Abbiamo perso credibilità internazionale»

 

Sullo stesso argomento

 

venerdì 23 settembre 2016 13:02

CAGLIARI - "Tutto può succedere, ma mi sembra improbabile che ci possa essere un'altra candidatura nei prossimi vent'anni". Lo ha detto Giovanni Malagò, presidente del CONI, al termine della riunione dell'esecutivo nazionale del Comitato olimpico convocata a Cagliari in concomitanza con il trofeo Coni-Kinder. "Questo è un tavolo a tre gambe - ha spiegato - con Comune, Governo e Coni. Senza una gamba la candidatura perde forza: accettiamo questa situazione consapevoli della perdita di credibilità internazionale".

NESSUNA AZIONE LEGALE - "La Corte dei conti? Noi non facciamo nulla. Ma siamo ente pubblico: se qualcuno dovesse sollevare il problema, noi gireremmo le responsabilità a chi di competenza". Lo ha ribadito Giovanni Malagò, presidente del Coni, in merito alle possibili azioni di risposta al no della sindaca Raggi alla candidatura di Roma 2024.

ROMA 1960, NESSUN DEBITO - "Non è vero che le Olimpiadi di Roma del 1960 abbiano lasciato tutti questi debiti. E tutti sanno che l'impatto sull'ambiente sarebbe stato minimo, regolato com'è da severi dispositivi". Così Giovanni Malagò, presidente del Coni, sulla mancata candidatura di Roma 2024 al termine della riunione dell'esecutivo nazionale del Comitato olimpico convocata a Cagliari in concomitanza con il trofeo Coni-Kinder. "Rammarico enorme perché siamo uomini di sport - ha detto riferendosi al no del sindaco di Roma alle Olimpiadi - con serenità si doveva decidere se continuare a fare quello che stavamo facendo bene. E invece siamo stati fermati a corsa iniziata, a due terzi".

Articoli correlati

Commenti