Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Eurovision Song Contest: pagata a 15 la vittoria di Ermal Meta e Fabrizio Moro
© AP
Scommesse
0

Eurovision Song Contest: pagata a 15 la vittoria di Ermal Meta e Fabrizio Moro

L'Italia tra gli outsider del Festival europeo. Per i bookmaker favoriti Cipro e Israele

ROMA - Tutto pronto a Lisbona per la finale della 63esima edizione dell’Eurovision Song Contest, la gara canora più importante d’Europa, di sabato 12 maggio. A rappresentare l'Italia – presente di diritto in finale con Germania, Regno Unito, Francia, Spagna e Portogallo che organizza l’evento -, ci saranno Ermal Meta e Fabrizio Moro, con la canzone con cui hanno vinto il Festival di Sanremo: “Non mi avete fatto niente”. L’Italia ha conquistato l’edizione del 1964 con Gigliola Cinquetti, ma non vince dal 1990, quando a trionfare fu Toto Cutugno: il successo di Ermal Meta e Fabrizio Moro vale infatti 15 volte la scommessa per i quotisti Snai.

FAVORITI CIPRO E ISRAELE - In cima alla lavagna dei favoriti di Snai, a 2,00, c'è invece Eleni Foureira, cantante d'origine albanese che rappresenta Cipro. Secondo posto per l’israeliana Netta Barzilai, quotata a 4,50; mentre il duo elettropop francese Madame Monsieur vale 10. L’italo-svedese Benjamin Ingrosso si gioca a 12, con il violinista bielorusso Alexander Rybak (in gara per la Norvegia) e il tedesco Michael Schulte entrambi a 15 volte la posta. Poche chance per l’olandese Waylon e la cantante britannica SuRie, entrambi a 100 come i padroni di casa del Portogallo, Cláudia Pascoal feat. Isaura.

Tutto sulle Scommesse

Ermal Meta, musica collante aggregativo

Vedi tutte le news di Scommesse

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti