Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Maschile, l'esperto Miscione firma per la Fonteviva
A2 maschile
0

Volley: A2 Maschile, l'esperto Miscione firma per la Fonteviva

Ancora un rinforzo in posto 3 per la formazione di Montagnani che si assicura le prestazioni del giocatore abruzzese proveniente da Santa Croce

LIVORNO-Ancora un acquisto di spessore, alla vigilia di ferragosto, per la Fonteviva Livorno. Centrale di grande affidabilità e qualità Mirko Miscione rimane in Toscana ed approda alla squadra di Paolo Montagnani. Un innesto importante che regala alla Fonteviva la possibilità di opporre agli avversari un muro efficace ed al tecnico livornese un giocatore moderno e determinato a migliorarsi sempre.

LE PAROLE DI MIRKO MISCIONE-

Dopo Santa Croce, ti appresti a vivere la tua seconda stagione in Toscana. Con quali aspettative?

« Con grandi aspettative e grande fiducia. La presenza di un tecnico come Paolo Montagnani mi ha convinto che la Fonteviva era la scelta giusta e che questo è un progetto in crescita e stimolante ».

Come detto arrivi da una stagione a Santa Croce. Un’esperienza molto positiva.

« Una bellissima esperienza in cui abbiamo raccolto risultati anche al di sopra delle aspettative. Siamo andati avanti gara dopo gara e vedevamo che vincevamo con una certa continuità. Abbiamo fatto un passo alla volta e siamo riusciti a confezionare una grande stagione. Peccato l’essere usciti dai play off al tie break ma ci sta, quandi arrivi a quel punto è una lotteria ».

Tra i tuoi nuovi compagni, oltre a Zonca e Pochini, chi conosci?

« Conosco bene De Santis che ho incontrato quando militavamo entrambi in Sardegna anche se in squadre diverse. Sempre come avversario conosco poi Maccarone e conosco anche Briglia perchè me ne hanno parlato ragazzi di Santa Croce. In generale siamo una squadra giovane, di buona qualità e la cui forza non potrà essere il singolo ma la squadra, il giocare e lavorare di gruppo ».

Anche in questa stagione ci troviamo di fronte ad un cambio di formula del torneo. Secondo te che ruolo può recitare la tua Fonteviva in questo campionato di Serie A2 Credem Banca?

« Nel nostro girone ci sono squadre molto competitive. Sulla carta direi che Spoleto e Santa Croce partono leggermente davanti mentre le altre sono più o meno sullo stesso piano e tra queste ci siamo noi. Questo, però, sulla carta. Sono convinto che possiamo stare tranquillamente alle spalle delle prime ma dobbiamo lavorare duramente per farlo e soprattutto dovremo dimostrare sul campo di meritarlo ».
Presentati ai tuoi tifosi.

Che tipo di centrale è Mirko Miscione?

« Sono un centrale che predilige il fondamentale del muro. Sono però anche una persona che non si accontenta e per questo sto cercando di rendere più equilibrato il mio gioco lavorando molto sull’attacco ed anche su altri fondamentali meno richiesti ad un giocatore del mio ruolo. Mi piace uscire un po’ dagli schemi in questo senso e quindi non disdegno di mettermi alla prova anche in difesa. Insomma, sono uno che cerca sempre di migliorarsi e questo per dare qualcosa in più alla squadra ».

Vedi tutte le news di A2 maschile

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti