Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Superlega, Padova-Trento apre oggi la 3a giornata

Volley: Superlega, Padova-Trento apre oggi la 3a giornata
© Legavolley

La partita della Diatec anticipata per consentire alla formazione di Lorenzetti di volare in Brasile per il Mundialito Club. Il resto del programma domenica alle 18.00

Sullo stesso argomento

 

venerdì 14 ottobre 2016 17:06

ROMA- Il 72° Campionato di Serie A UnipolSai ha rispettato le attese con una partenza a tutto gas di alcune delle realtà più forti d’Europa. È scoccata l’ora del terzo turno di andata, che potrebbe sfoltire il gruppetto delle cinque di testa. Alle 20.30 di oggi in campo nell’anticipo Kioene Padova e Diatec Trentino con diretta su RAI Sport 1, mentre domenica 16 ottobre le altre gare alle 18.00: in diretta su RAI Sport 1 LPR Piacenza – Calzedonia Verona. Le altre sfide in programma sono  Top Volley Latina – Cucine Lube Civitanova, i due derby Gi Group Monza – Revivre Milano e Bunge Ravenna – Azimut Modena, per finire con la matricola Biosì Indexa Sora – Sir Safety Conad Perugia e l’altra neo promossa Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia in casa con l’Exprivia Molfetta. Tutti i pensieri sono convogliati verso il Campionato, ma nelle ultime ore ha fatto capolino anche il miraggio della prestigiosa Del Monte® Coppa Italia SuperLega con l’annuncio che il 28 e 29 gennaio 2017 sarà l’Unipol Arena di Casalecchio di Reno, alle porte di Bologna, la sede designata della Final Four. Uno spettacolo unico, con le Semifinali in calendario al sabato e la Finalissima, insieme alla Finale della Del Monte® Coppa Italia Serie A2, programmata per domenica 29.

La carrellata dei match validi per il terzo turno di SuperLega UnipolSai si apre oggi con il confronto tra la Kioene Padova e i Vice Campioni d’Europa della Diatec Trentino, prossimi alla partenza per il Brasile per giocare il Mondiale per Club, con i veneti che sperano nell’exploit casalingo e i trentini intenzionati a inanellare la terza vittoria di fila.

Domenica alle 18.00 in campo tutte le altre formazioni. La LPR Piacenza ospita le telecamere di RAI Sport sperando che i monitor riprendano la prima vittoria in Regular Season: due gare e altrettante sconfitte per gli emiliani, contro Perugia e Civitanova, per un calendario da brividi che porta al PalaBanca un’altra formazione ostica. I padroni di casa, rigenerati dal test vinto col massimo scarto conto Cantù, si presentano con l’ex Simone Parodi e uno score negli scontri diretti pari a 18 vittorie e 8 sconfitte. Tra i record in vista svettano gli 8500 punti di Samuele Papi. È di queste ore l’ufficialità del tesseramento a Piacenza dello schiacciatore Leonel Marshall, in quota straniera. La Calzedonia Verona gioca con lo stesso piglio sia in casa che in trasferta e forse non deve nemmeno ricorrere alla riserva energetica perché nel posticipo del secondo turno, in campo all’AGSM Forum, ha firmato un successo agevole in tre set con Molfetta piazzandosi così nel quintetto di testa in classifica. Un ottimo avvio di stagione iniziato con il colpo gobbo al PalaBianchini in tre mosse, proseguito con il premio ad Aidan Zingel come miglior centrale dell’ultimo anno e coronato dalle presentazioni di Mitar Djuric e Alexandre Ferreira. La Top Volley Latina torna tra le mura amiche dopo aver incamerato il primo punto stagionale in Romagna dopo un’autentica partita a scacchi con Ravenna, raddrizzata al quarto set, ma sfuggita di mano nella volata del tie break. I pontini ricevono un cliente molto scomodo e ritrovano da avversari due ex in un colpo solo, i centrali Davide Candellaro ed Enrico Cester. Viale dei ricordi molto trafficato anche perché nel roster laziale militano Alessandro Fei, Carmelo Gitto e Fabio Fanuli, in passato alla Cucine Lube Civitanova. La squadra biancorossa, oltre ad aver inaugurato la nuova area hospitality, ha ideato una parentesi di volley giocato con staff e tifosi raccogliendo fondi per l’Associazione Raffaello di Camerino e altre iniziative di beneficenza in favore dei terremotati, senza però regalare nulla in campo nei primi due turni in cui ha piegato Monza e Piacenza con il massimo scarto. Klemen Cebulj è a 1 incontro dai 100 in Campionato, Antonio Corvetta a una presenza dalla soglia delle 500. Gi Group Monza ritorna nel proprio quartier generale in cerca della prima vittoria interna dopo il flop casalingo del primo turno con Civitanova e il riscatto al PalaValentia con il 3-0 inflitto alla neo promossa Tonno Callipo. Innovativi gli allenamenti con Mox-off e lo strumento di rilevazione Movida per studiare più a fondo i dati di alcuni fondamentali. Nel menù della domenica i brianzoli trovano un derby lombardo che offre agli uomini di Miguel Angel Falasca la possibilità di pareggiare i conti con la Revivre Milano, in vantaggio 4-3 negli scontri diretti in Serie A, ma appaiata in classifica a 3 punti dopo la vittoria corsara per 3-1 a Molfetta e la frenata casalinga a testa alta in quattro set con i campioni d’Italia dell’Azimut Modena. Il team meneghino ritrova dall’altra parte della rete l’ex Marco Rizzo nelle vesti di avversario e intravede un record personale per Giorgio De Togni, a una manciata di punti dal muro numero 1000. Che non si tratterà di una passeggiata lo ha scandito a chiare lettere nelle ultime ore anche Sasha Starovic, opposto dei milanesi. Un derby tira l’altro e la Bunge Ravenna vuole difendere l’onore nella Romagna tra le mura amiche, forte anche degli allenamenti intensi settimanali arricchiti dalla doppia amichevole giocata nel giro di 48 ore con i turchi dell’Halkbank di Ankara. Il primo test si è chiuso con un successo del team straniero al tie break, mentre, il giorno dopo, gli allenatori si sono ritenuti soddisfatti sul 2-2. In Campionato, dopo il passo falso a Padova, gli uomini di Fabio Soli hanno superato Latina in casa al quinto set. Al Pala De André sbarca l’Azimut Modena, formazione emiliana che con il nuovo tecnico Roberto Piazza non ha smarrito il sentiero della vittoria imponendosi in tutte le partite ufficiali affrontate e alzando al cielo la Del Monte® Supercoppa Italiana. I sigilli in Regular Season per 3-0 con Sora e per 3-1 a Milano non hanno fatto che consolidare gli equilibri di un gruppo a caccia di record, come i 2000 punti di Nemanja Petric tra Campionato e Coppa, distanti quattro giocate vincenti. In caso di affermazione contro l’ex Elia Bossi, i canarini firmerebbero il successo numero 59 in 72 scontri diretti con Ravenna. Seconda partita consecutiva in casa per la Biosì Indexa Sora, matricola ancora a secco di set dopo i confronti persi a zero con Azimut Modena e Diatec Trentino. La neo promossa passa con disinvoltura dai banchi della SuperLega, in cui si muove da alunna curiosa, in attesa di esami più abbordabili, alle vesti di maestra in cattedra nelle scuole in provincia di Frosinone, grazie al fitto programma di impegni per presentare il mondo della pallavolo e i valori dello sport ai possibili campioni di domani. Un calendario tutt’altro che tenero per i giganti volsci che attendono la Sir Safety Conad Perugia. Il bilancio degli scontri diretti è in perfetto equilibrio. La corazzata umbra ha vinto due dei quattro faccia a faccia andati in scena in Serie A2 a cavallo tra il 2010 e il 2011. Erano altri tempi, ma l’attuale allenatore Slobodan Kovac non prenderà sottogamba l’impegno al PalaPolsinelli. Dopo il secondo posto nella Del Monte® Supercoppa Italiana, sono arrivati i successi per 3-1 a Piacenza e con lo stesso risultato al PalaEvangelisti contro Padova. Match in cui si è messo in mostra Alexander Berger. Aria di record personali per Simone Buti e Marko Podrascanin. La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia ci riprova al PalaValentia dopo le sconfitte col massimo scarto patite a Trento nella prima giornata e in casa con Monza nel secondo turno. Così come Sora, la matricola calabrese, che però vanta trascorsi illustri nella massima serie, sta prendendo le misure al torneo e, per dire la sua in una Regular Season così dura, punta sul tecnico argentino Waldo Kantor, negli ultimi due anni a Ravenna. Tre vittorie in quattro confronti diretti per i calabresi sull’Exprivia Molfetta, squadra protagonista, suo malgrado, di un inizio di stagione da dimenticare. Prima la delusione casalinga in quattro set con Milano, poi la debacle a Verona. L’allenatore Vincenzo Di Pinto vuole rimettere in carreggiata la squadra e una vittoria corsara nel tempio del volley calabrese contro gli ex Rocco Barone ed Enrico Diamantini sarebbe un buon viatico per proseguire il Campionato con meno pressioni. Giulio Sabbi ha messo nel mirino l’ace numero 200 in Regular Season e si avvicina sempre più ai 2000 attacchi vincenti in Campionato. Arrivato alla corte di Molfetta, ed in attesa in queste ore di tesseramento, lo schiacciatore cubano Javier Ernesto Jimenez.

TUTTE LE SFIDE-

LPR Piacenza - Calzedonia Verona-

PRECEDENTI: 26 (18 successi Piacenza, 8 successi Verona)

EX: Simone Parodi a Verona nel 2008-2009

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Viktor Yosifov – 3 muri vincenti ai 300 (LPR Piacenza).

In Campionato e Coppa Italia: Fernando Hernandez – 7 attacchi vincenti ai 500, Samuele Papi – 2 punti agli 8500 (LPR Piacenza).

Hirsto Zlatanov (LPR Piacenza)- « La partita con Verona sarà veramente importante. Torniamo a giocare in casa e per noi questo è un fattore essenziale: il pubblico del PalaBanca è sempre stato un’arma e un uomo in più in campo, sono sicuro che ci sosterrà anche in questa partita. Penso che Piacenza-Verona sarà una sfida intensa in cui noi cercheremo di uscire da questo difficile avvio di Campionato causato dagli infortuni. Durante la settimana è finalmente arrivato in squadra Tzioumakas e con lui il team potrà allenarsi più serenamente e al completo ».

Andrea Giani (Allenatore Calzedonia Verona)- « La partita di domenica con Piacenza sarà per noi un vero e proprio test per vedere come realmente siamo messi e per fare poi eventuali aggiustamenti nel corso della settimana. Sarà una partita di un livello superiore e servirà, da parte nostra, molta qualità. Incontriamo una squadra con dei bei giocatori e in campo ci sarà e si vedrà sicuramente una bella tecnica ».

Top Volley Latina - Cucine Lube Civitanova-

PRECEDENTI: 45 (8 successi Latina, 37 successi Civitanova)

EX: Fabio Fanuli, a Civitanova nel 2002-2003 (Settore Giovanile), Alessandro Fei a Civitanova dal 1998 al 2001 e dal 2014 al 2016, Carmelo Gitto a Civitanova dal 2003 al 2007 (Settore Giovanile), Davide Candellaro a Latina nel 2013-2014, Enrico Cester a Latina nel 2011-2012 (dal 13/09/11).

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Klemen Cebulj – 1 muro vincente ai 100, Tsvetan Sokolov – 24 attacchi vincenti ai 1000 (Cucine Lube Civitanova).

In Campionato: Gabriele Maruotti – 14 attacchi vincenti ai 1500 (Top Volley Latina); Davide Candellaro- 4 muri vincenti ai 300, Klemen Cebulj – 1 partita giocata alle 100, Enrico Cester – 3 muri vincenti ai 400, Antonio Corvetta – 1 partita giocata alle 500 (Cucine Lube Civitanova).

Alessandro Fei (Top Volley Latina)- « Civitanova è una squadra allestita con giocatori molto forti, sono i favoriti, ma noi possiamo sfruttare il fattore sorpresa. Dobbiamo essere tranquilli, fare il nostro gioco e cercare di metterli in difficoltà. Non siamo ancora nella condizione migliore, stiamo crescendo gara dopo gara. È una partita molto importante e se riusciamo a metterli in difficoltà il pubblico ci darà una mano, però il resto lo dobbiamo fare noi ».

Micah Christenson (Cucine Lube Civitanova)- « Nella scorsa stagione abbiamo affrontato il Latina in trasferta in diverse occasioni tra Campionato, Coppa Italia e Play Off Scudetto, quindi il Pala Bianchini è un campo che conosciamo bene, sicuramente non facile da espugnare. Ovviamente sono differenti le squadre che vanno in campo, come noi la Top Volley ha cambiato alcuni elementi importanti della formazione. Occhio in particolare a Fei, conosciamo il suo valore. Ora l’obiettivo più importante è pensare agli aspetti del nostro gioco più che agli avversari: in questa prima fase della stagione è troppo presto per valutare le squadre che prendono parte al Campionato, quindi concentrazione massima su di noi con l’obiettivo di migliorare sempre ».

Gi Group Monza - Revivre Milano-

PRECEDENTI: 7 (3 successi Monza, 4 successi Milano)

EX: Marco Rizzo a Milano nel 2014-2015.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Federico Marretta – 16 attacchi vincenti ai 500 (Revivre Milano).

In Campionato: Giorgio De Togni – 11 attacchi vincenti ai 1000 (Revivre Milano).

Thomas Beretta (Gi Group Monza)- « Quella contro Milano sarà una gara estremamente emozionante, e non solo perché si tratta del derby lombardo, ma anche perché, essendo l’inizio di stagione, un successo potrebbe certamente infondere morale ad entrambe le squadre. Arriviamo a questa partita molto carichi, vista la buona prestazione espressa sul campo di Vibo Valentia e gli ottimi allenamenti svolti in questi giorni. Dopo due settimane di lavoro al completo si iniziano ad intravedere miglioramenti, sia dal punto di vista del gioco che dell’amalgama di squadra, anche se ci vorrà più tempo per raggiungere la nostra migliore condizione. Il fattore casa non ci ha mai aiutato contro i milanesi? Dopo il successo conquistato alla seconda giornata proveremo a sfatare anche questo tabù ».

Sasha Starovic (Revivre Milano)- « Sarà una partita emozionante, fuori e dentro il campo. E’ un derby e come tutti i derby è molto sentito da tutti, giocatori e tifosi. Monza ha un roster molto più competitivo rispetto allo scorso anno e arrivano da un successo pesante sul campo di Vibo Valentia. Dopo la partita contro Modena abbiamo capito che dobbiamo iniziare meglio il match, più concentrati e imporre fin da subito il nostro gioco. Tutti quanti devono mettere più energia in campo dai primi punti, pressare gli avversari e partire forte. Contro Modena siamo riusciti a farlo solamente dal terzo set in poi: a Monza dovremo farlo dal primo pallone del primo set ».

Bunge Ravenna - Azimut Modena-

PRECEDENTI: 72 (14 successi Ravenna, 58 successi Modena)

EX: Elia Bossi a Modena dal 2011 al 2014 (dal 19/12/11) e nel 2015-2016.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Earvin Ngapeth – 3 muri vincenti ai 100, Nemanja Petric – 6 punti ai 1500 e – 2 battute vincenti alle 100 (Azimut Modena).

In Campionato: Luca Vettori – 3 battute vincenti alle 200 (Azimut Modena).

In Campionato e Coppa Italia: Nemanja Petric – 4 punti ai 2000 (Azimut Modena).

Fabio Soli (Allenatore Bunge Ravenna)- « Arriviamo da due test giocati contro l’Halkbank Ankara molto utili per continuare a lavorare sui nostri punti di forza, ma anche quelli critici. Ho avuto modo di vedere in campo l’organico al completo e ho ricevuto buone indicazioni da parte di tutti. Abbiamo di fronte una partita difficilissima da preparare dal punto di vista tecnico e tattico, ma che non dà problemi da quello degli stimoli e dell’approccio. Noi proveremo a rompere le scatole a Modena, che è una rivale di altissimo livello, con tanti campioni, e l’unico modo per metterla in difficoltà sarà giocare alla morte su ogni pallone, con pochi pensieri in testa ».

Roberto Piazza (Allenatore Azimut Modena)- « Andiamo a Ravenna ben sapendo che ci aspetta una gara difficile, dopo una settimana di lavoro pesante e nella quale i ragazzi hanno continuato il percorso volto a migliorare il nostro livello di gioco ed i meccanismi di squadra. Possibile turnover? Valuterò, so di poter contare su una squadra che ha tanta qualità e tante possibili soluzioni. La gara di mercoledì con Padova? Un passo per volta, la stagione è lunga, lunghissima, Modena deve stare concentrata su... Modena. Non dobbiamo ne possiamo abbassare la guardia, occorre attenzione, e ogni gara fa storia a sé ».

Biosì Indexa Sora - Sir Safety Conad Perugia-

PRECEDENTI: 4 (2 successi per parte)

EX: non ci sono ex tra queste due formazioni

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Emanuele Birarelli – 5 muri vincenti ai 500 (Sir Safety Conad Perugia).

In Campionato: Nicola Tiozzo – 3 attacchi vincenti ai 500 (Biosì Indexa Sora); Simone Buti – 2 muri vincenti a 500 (Sir Safety Conad Perugia).

In Campionato e Coppa Italia: Simone Buti – 1 battuta vincente alle 100, Marko Podrascanin – 5 attacchi vincenti ai 1500 (Sir Safety Conad Perugia).

Mattia Rosso (Biosì Indexa Sora)- « Nonostante le due sconfitte nelle prime due giornate, siamo carichi perché per noi è un’occasione importantissima poterci scontrare contro grandi squadre, giocando oltretutto in casa. Con Perugia ci attende una sfida difficilissima, il livello del loro gioco sarà altissimo, starà a noi essere bravi nel cercare costanza nel rendimento dall'inizio alla fine della gara. Sicuramente il servizio farà la differenza in campo, sarà l’ago della bilancia in questo match. Perugia è una squadra apparentemente senza difetti e questo fondamentale è sicuramente un loro punto di forza, quindi per noi sarà importante battere bene per cercare di far smistare il gioco il più lontano possibile dalla rete e renderlo di più facile lettura ».

Federico Tosi (Sir Safety Conad Perugia): « Arriviamo al termine di una settimana nella quale ci siamo allenati molto bene e in cui abbiamo caricato molto con i pesi, perché poi si comincia a giocare ogni tre giorni ed era giusto mettere benzina in corpo. La vittoria di domenica contro Padova ci ha dato ottimi spunti soprattutto dal punto di vista caratteriale. Abbiamo visto e capito che sarà un Campionato duro ogni domenica e così mi aspetto anche a Sora che, in casa propria, farà sicuramente una partita molto grintosa e può metterci in difficoltà. Sulla carta partiamo con i favori del pronostico, ma è un match che nasconde delle insidie e dovremo essere bravi a prenderlo nella maniera adeguata, cercando di tenere i nostri avversari sempre sotto, di non far prendere loro fiducia e chiudere a nostro favore. Anche perché poi inizia un periodo difficile ed impegnativo che è bene affrontare con tranquillità ed una vittoria a Sora ci serve anche per questo ».

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Exprivia Molfetta-

PRECEDENTI: 4 (3 successi Vibo Valentia, 1 successo Molfetta)

EX: Rocco Barone a Molfetta nel 2015-2016, Enrico Diamantini a Molfetta nel 2013-2014 (dal 6/12/13).

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Giulio Sabbi – 1 battuta vincente alle 200 (Exprivia Molfetta).

In Campionato: Pier Paolo Partenio – 2 muri vincenti ai 100, Giulio Sabbi – 25 attacchi vincenti ai 2000 (Exprivia Molfetta).

Rocco Barone (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)- « Entrambe le squadre siamo affamate di successi, Molfetta è una squadra da non sottovalutare, ma noi giochiamo in casa e vogliamo i tre punti. In settimana abbiamo lavorato sulle cose che non sono andate contro Monza e sappiamo benissimo che dobbiamo affrontare la partita con Molfetta con un altro piglio. Dal punto di vista tecnico dobbiamo lavorare bene in battuta perché è il primo fondamentale d’attacco, cercare di difendere e avere un cambio palla fluido che in questo momento è un po’ il nostro punto debole ».

Giulio Sabbi (Exprivia Molfetta): « Rispetto a Verona, Vibo ha un roster più alla nostra portata. Li abbiamo affrontati nell’amichevole di Avellino qualche settimana fa ed è una squadra che lotta quindi sarà importante rimanere concentrati palla dopo palla; dal nostro punto di vista sta recuperando Thiaguinho, Olteanu ha giocato già a Verona. Insieme a Jimenez sono pedine fondamentali per la squadra e per il gioco e sicuramente ci daranno una grossa mano. E' per entrambe una partita fondamentale che ha l'obiettivo di togliere lo zero dalla classifica, dobbiamo sfatare questo tabù delle gare fuori casa. So che ci saranno anche i Fedelissimi a darci una mano al palazzetto di Vibo; dobbiamo, insomma, mettercela tutta e vincere ».

IL PROGRAMMA DELLA 3a GIORNATA-

Venerdì 14 ottobre 2016, ore 20.30

Kioene Padova - Diatec Trentino  (Sobrero-Braico)

Domenica 16 ottobre 2016, ore 18.00

LPR Piacenza - Calzedonia Verona  (Cesare-La Micela)

Top Volley Latina - Cucine Lube Civitanova  (Goitre-Cipolla)

Gi Group Monza - Revivre Milano (Piana-Satanassi)

Bunge Ravenna - Azimut Modena  (Vagni-Santi)

Biosì Indexa Sora - Sir Safety Conad Perugia (Frapiccini-Tanasi)

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Exprivia Molfetta  (Boris-Simbari)

LA CLASSIFICA-

Cucine Lube Civitanova 6, Calzedonia Verona 6, Diatec Trentino 6, Azimut Modena 6, Sir Safety Conad Perugia 6, Kioene Padova 3, Gi Group Monza 3, Revivre Milano 3, Bunge Ravenna 2, Top Volley Latina 1, Exprivia Molfetta 0, LPR Piacenza 0, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 0, Biosì Indexa Sora 0

Articoli correlati

Commenti