SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Superlega, Trento, ecco il botto: Uros Kovacevic

Volley: Superlega, Trento, ecco il botto: Uros Kovacevic

Ingaggiato dalla società del presidente Mosna il bomber che nelle ultime stagioni ha fatto le fortune della Calzedonia Verona. Il serbo ha firmato un contratto triennale

Sullo stesso argomento

 

lunedì 17 luglio 2017 15:21

TRENTO- La sessione estiva 2017 di mercato si chiude con il botto per la Trentino Volley: la Società gialloblù si è infatti assicurata lo schiacciatore serbo Uros Kovacevic.
Si tratta un grande colpo, in grado di spostare gli equilibri, anche futuri, della SuperLega UnipolSai: il giocatore, che nelle ultime due stagioni aveva vestito la maglia della Calzedonia Verona, era fra i pezzi pregiati e più desiderati dell’intero panorama pallavolistico, ma ha deciso di vestire la maglia gialloblù firmando un contratto triennale, convinto dalla bontà del progetto prospettatogli. Confermando nuovamente i propri intendimenti, il Club di via Trener si è quindi garantito un giocatore capace di realizzare nei suoi primi cinque anni in Italia ben 1.500 punti ma che ha, vista la sua giovane età (ventiquattro anni compiuti a maggio), ancora grandi margini di miglioramento che proverà a mostrare di nuovo sotto la guida di Lorenzetti. L’allenatore marchigiano, che ritrova Kovacevic dopo le stagioni vissute assieme già a Modena, lo ha fortemente voluto per costruire un gioco ancora più veloce ed imprevedibile.

Kovacevic arriverà a Trento a settembre dopo aver giocato con la sua Nazionale l’Europeo. Vestirà la maglia numero 2 di Trentino Volley e sarà il sesto giocatore serbo della storia di Trentino Volley dopo Boskan, Mester, Vusurovic, Vujevic e Grbic.

LE DICHIARAZIONI-

Uros Kovacevic- « Ho scelto Trento perché voglio vincere e qui troverò tutte le condizioni per poterlo fare – sono state le prime dichiarazioni da giocatore di Trentino Volley di Uros Kovacevic - . Firmare un contratto triennale per me vuol dire legarsi in maniera importante ad un club: mi sentivo di farlo solo con questo perché sono sicuro sia il posto giusto per crescere e coltivare le giuste ambizioni. La storia recente, fatta di grandi trionfi, parla chiaro; oltretutto per me conta tanto anche la possibilità di tornare ad essere allenato da Angelo Lorenzetti. La sua presenza sarà fondamentale, come lo sarà l’effetto PalaTrento. Nelle ultime stagioni ho giocato tante partite in questo impianto e ho sempre percepito un’atmosfera unica, diversa da tutti gli altri, che spinge i giocatori di casa a dare il massimo in ogni occasione ».

Diego Mosna (Presidente Diatec Trentino)- « Volevamo un grande nome per chiudere nel migliore dei modi un mercato che ci ha visto motoattivi e sempre impegnati a rendere ancora più forte la nostra squadra. Kovacevic è la ciliegina sulla torta, perché possiede già grandissime qualità ma può crescere ancora e la carta d’identità parla a suo favore. E’ il giocatore giusto per una rosa con grandi potenzialità; siamo felicissimi che abbia deciso di sposare il nostro ambizioso progetto ».

Angelo Lorenzetti (Allenatore Diatec Trentino)- « Ritrovare di nuovo Uros dopo l’esperienza vissuta assieme a Modena sarà un grande piacere per me. Il nostro rapporto ai tempi fu molto bello, piacevole e fruttuoso; mi auguro possa continuare ad esserlo. Kovacevic è un giocatore estroso, specialmente in attacco, ma ha margini di miglioramento importanti anche negli altri fondamentali. Il nostro obiettivo deve essere quello di crescere assieme per farlo diventare ancora più forte e completo. Le sue caratteristiche di gioco si abbinano bene a quelle della nuova squadra appena allestita, ma ancora prima degli aspetti tecnici conteranno quelli relazionali. E’ un giocatore che ha sempre offerto il meglio di sé quando è stato parte integrante del gruppo ».

Articoli correlati

Commenti