Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Superlega, il derby è di Verona

Volley: Superlega, il derby è di Verona

Nel posticipo della 4a giornata netta vittoria di Birarelli e soci sugli uomini di Baldovin. Finisce 3-0 (25-20; 25-16; 25-21)

Sullo stesso argomento

 

giovedì 11 gennaio 2018 21:52

VERONA- Calzedonia Verona nel posticipo della 4a giornata mette in campo una prestazione solida e convincente: si aggiudica il ventesimo derby del Veneto contro la Kioene Padova, con un secco 3-0. I tre punti in palio sono importanti e pesanti per la classifica: Calzedonia Verona, ora, vola di nuovo in quarta posizione, in attesa del risultato di Trento e di recuperare la gara contro Latina.
 

LA CRONACA DEL MATCH-

Avvio di gara frizzante, anche se i padroni di casa si portano avanti 7-5 complici quattro errori al servizio dei patavini. Sul mani out di Stern del 14-10, coach Baldovin chiede pausa di gioco. Al rientro in campo, l’ace di Pajenk e l’errore in attacco di Nelli allungano il vantaggio della Calzedonia: 16-10. I bianconeri faticano molto al servizio e l’ace di Pajenk regala il primo set ball sul 24-17. La Kioene rialza la testa troppo tardi e Manavi chiude il parziale con la diagonale che vale il 25-20.
Padova è costretta da subito a inseguire anche in avvio di secondo set: il servizio di Verona mette in difficoltà la ricezione bianconera e con l’attacco errato di Cirovic, si va al time out discrezionale sul 6-2. Verona è più lucida e l’ace dell’11-5 costringe nuovamente Padova a chiedere pausa di gioco con Koprivica a prendere il posto di Cirovic e Sperandio per Volpato. La Calzedonia però dilaga e a poco servono i vari cambi effettuati: l’ace di Spirito sul 19-9 toglie ogni speranza di recupero. Il 25-16 di Djuric manda tutti al cambio campo.
Ancora una volta l’inizio del terzo set è a senso unico: Nelli fatica oltremodo in attacco e Calzedonia accelera subito portandosi sul 5-1. Randazzo & C. accorciano sul 10-9 ma Stern è l’uomo in più per gli scaligeri che aumentano nuovamente le distanze (15-11). L’ingresso in campo di Premovic per Nelli permette a Padova di tornare col fiato sul collo (18-17). L’ace di Jaeschke e il muro su Cirovic però strozzano le speranze di Padova (24-20) e Manavi chiude il match 25-21 dopo l’ultima lunga azione della partita.

I PROTAGONISTI-

Luca Spirito (Calzedonia Verona)- « Abbiamo giocato con cuore e testa. Acume tattico e voglia di vincere. Abbiamo dimostrato che siamo concentrati e volgiamo raggiungere più forti che mai l’obiettivo stagionale. Non era una partita facile sulla carta. Ha fatto la differenza la nostra caparbietà negli episodi complicati e nelle piccole cose. Abbiamo sempre dato dimostrazione di forza e coesione dal servizio al binomio muro-difesa. Ora andiamo a Modena per ripeterci. Sarà difficile, gli emiliani sono sempre tosti, ma vogliamo farci trovare pronti ».

Lazar Koprivica (Kioene Padova)- « E’ stata una partita molto difficile per noi, forse una di quelle che abbiamo affrontato con maggiore nervosismo. Purtroppo non siamo riusciti a girare il match a nostro favore ma dobbiamo subito rimboccarci le maniche perché l’obiettivo rimane quello di centrare i play off anche se sappiamo che ogni gara in Superlega è complicata. Andremo quindi a Sora con ancora più voglia di fare nostro il match. Mal di trasferta? Non credo proprio, è vero che a Trento e stasera abbiamo fatto difficoltà, ma di recente a Modena abbiamo giocato un ottimo match ».

IL TABELLINO-

CALZEDONIA VERONA - KIOENE PADOVA 3-0 (25-20, 25-16, 25-21)

CALZEDONIA VERONA: Spirito 4, Jaeschke 10, Pajenk 5, Stern 16, Manavinezhad 10, Birarelli 4, Frigo (L), Pesaresi (L), Djuric 2. N.E. Maar, Paolucci, Marretta, Mengozzi, Grozdanov. All. Grbic.

KIOENE PADOVA: Travica 0, Cirovic 6, Polo 7, Nelli 8, Randazzo 15, Volpato 3, Balaso (L), Scanferla 0, Sperandio 1, Premovic 1, Koprivica 0. N.E. Peslac, Gozzo. All. Baldovin.

ARBITRI: Florian, Zanussi.

NOTE - durata set: 25', 24', 27'; tot: 76'.

MVP: Thomas Jaeschke (Calzedonia Verona)
Spettatori: 2.931
LA CLASSIFICA-
Sir Safety Conad Perugia 45, Cucine Lube Civitanova 44, Azimut Modena 39, Calzedonia Verona 32, Diatec Trentino 30, Kioene Padova 26, Wixo LPR Piacenza 25, Revivre Milano 25, Bunge Ravenna 25, Gi Group Monza 18, Taiwan Excellence Latina 18, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 10, Biosì Indexa Sora 7, BCC Castellana Grotte 7.
 
1 incontro in meno: Calzedonia Verona, Diatec Trentino, Taiwan Excellence Latina, BCC Castellana Grotte.
 

Articoli correlati

Commenti