Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Superlega, Perugia è la più forte, battuta ancora Civitanova

Volley: Superlega, Perugia è la più forte, battuta ancora Civitanova

Nella partitissima della 9a di ritorno la squadra di Bernardi supera 3-1 (23-25, 25-22, 25-19, 25-20) una Lube che strappa il primo set ma poi si arrende davanti alla verve di Zaytsev e compagni

Sullo stesso argomento

 

sabato 10 febbraio 2018 23:00

PERUGIA- Spettacolo al PalaEvangelisti nell'anticipo della 9a giornata. Un ambiente da brividi ed un palazzetto esaurito in ogni ordine di posto applaude la Sir Safety Conad Perugia che supera, nel big match della nona di ritorno, la Cucine Lube Civitanova e vola al comando della SuperLega UnipolSai a +7 proprio dalla formazione marchigiana. Match di altissimo livello tecnico e con grandi interpreti in campo di fronte agli oltre quattromila che hanno assiepato le gradinate di Pian di Massiano. Perugia l’ha vinta in rimonta, dopo un primo set di marca Lube. L’ha vinta di carattere e qualità con le super difese di Colaci (MVP della partita), con i palloni pesanti di Atanasijevic (23 punti, best scorer del match), con i muri (4) di Podrascanin, con le geometrie di De Cecco, con la solidità in posto quattro della coppia Russell-Zaytsev. Civitanova, con in campo il recuperato Sokolov, ha giocato per larghi tratti alla pari, si è retta sulle spalle larghe e sui colpi di classe di Juantorena e sui muri di Candellaro, ma a lungo andare non è riuscita a contrastare la costanza dei padroni di casa trascinati da un tifo incessante. Il primo tempo di Podrascanin ha fatto esplodere il palazzetto e sancito lo strappo in vetta con Perugia sempre più sola al comando.
I PROTAGONISTI-
 
Simone Anzani (Sir Safety Conad Perugia)- « Gran bella partita e molto combattuta. Civitanova era venuta carica per vincere, noi siamo stati un po’ sotto ritmo nel primo ed anche nel secondo set, poi ci siamo ripresi e dal terzo credo che la abbiamo controllata bene e portata a casa consolidando il primato con sette punti di vantaggio ».
Giampaolo Medei (Allenatore Cucine Lube Civitanova)- « In questo momento Perugia ha qualcosa più di noi, dovremo sfruttare il tempo che abbiamo a disposizione per lavorare e superarli di livello. La prima valutazione è questa, poi dovremo scegliere gli aspetti su cui concentrarci come il muro-difesa e la battuta. Il campionato e la Champions non sono finiti e dobbiamo cercare la giusta mentalità anche in allenamento per migliorare la qualità di gioco ».

IL TABELLINO-

SIR SAFETY CONAD PERUGIA - CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-1 (23-25, 25-22, 25-19, 25-20)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 2, Zaytsev 12, Podrascanin 10, Atanasijevic 23, Russell 13, Anzani 6, Cesarini (L), Colaci (L), Berger 2, Shaw 0, Della Lunga 0. N.E. Andric, Siirila, Ricci. All. Bernardi.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 3, Juantorena 15, Cester 1, Sokolov 9, Sander 16, Candellaro 10, Marchisio (L), Grebennikov (L), Zhukouski 0, Kovar 2. N.E. Casadei, Stankovic, Milan. All. Medei.

ARBITRI: Gnani, Boris.

NOTE - durata set: 29', 31', 25', 27'; tot: 112'.

LA CLASSIFICA -

Sir Safety Conad Perugia 60, Cucine Lube Civitanova 53, Azimut Modena 49, Calzedonia Verona 39, Diatec Trentino 39, Wixo LPR Piacenza 35, Revivre Milano 34, Bunge Ravenna 32, Kioene Padova 30, Gi Group Monza 22, Taiwan Excellence Latina 22, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 12, BCC Castellana Grotte 10, Biosì Indexa Sora 7.

Articoli correlati

Commenti