Verre: "Ho iniziato a Pescara. Di solito gioco con Caprari"

Le parole del calciatore della Sampdoria sul Padel: "La competizione si accende in questo gioco"
Verre: "Ho iniziato a Pescara. Di solito gioco con Caprari"
2 min

ROMA - Per Valerio Verre oggi le chat più attive sono quelle del padel. Calciatore trequartista della Sampdoria classe 1994, nel tempo libero d'estate il suo sport preferito è proprio il padel. Cresciuto nelle giovanili della Roma, la sua carriera è continuata al Siena, Palermo, Perugia, Pescara e all'Hellas Verona. Oggi è un calciatore professionista della Sampdoria e quando non ha impegni calcistici, si diverte sui campi da padel. "Io vivo a Genova, per la prima volta ho conosciuto questo sport a Pescara, dove vado spesso d'estate. Gioco di solito con il mio amico Gianluca Caprari che gioca nel Benevento e con Gaston Brugman del Parma". Verre è un giocatore fisicamente esplosivo, bravo nel leggere in anticipo il gioco, sia nella fase offensiva che difensiva, ottimo tiratore di calci piazzati, ambidestro. Valerio ci spiega i punti in comune tra calcio e padel: "I calciatori sono particolarmente portati nel padel per la coordinazione nei movimenti. Poi la competizione ci accende in questo gioco, il mio colpo preferito è la volée di diritto". Il padel sta avendo un forte richiamo tra gli ex calciatori: "Sì ho letto di come questo sport abbia coinvolto tutti, sono molto divertenti queste classifiche amatoriali. So che tra i migliori ci sono Candela, Marcolin, Albertini, Totti, De Rossi e Amoruso. Chi sfiderei? Se miglioro e trovo un buon compagno, Totti e De Rossi, per una partita tutta in giallorosso". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti