Ecco il Raketown Park Forlì: "Passione nata 7 anni fa"

L'intervista a Fabrizio Flamigni: "Oggi il nostro circolo è leader nella nostra provincia con 4 campi al coperto"
Ecco il Raketown Park Forlì: "Passione nata 7 anni fa"
Tagspadel

Per presentare il Raketown Park Forlì, ecco l'intervista a Fabrizio Flamigni.

Come nasce la sua passione per il Padel?

"Dopo una vita dedicata al tennis, sono venuto in contatto con il mondo del padel tramite un amico, che mi parlò di questa nuova disciplina nativa nel Sudamerica ma esplosa in Spagna. È stato amore a prima vista e già 7 anni fa abbiamo aperto a Forlì i primi 2 campi".

Ci descrive il suo circolo?

"Oggi il nostro circolo è leader nella nostra provincia con 4 campi da padel al coperto, due dei quali, in estate, vengono scoperti e permettono ai nostri clienti di giocare alla luce del sole. Dal punto di vista sportivo, il circolo si completa poi con altri 4 campi in sabbia, dedicati al beach tennis, beach volley e foot volley. In ultimo, ma non meno importante, l’offerta verso i nostri clienti viene completata con la presenza di un ristorante aperto tutte le sere".

Quali sono le attività che organizzate per i soci?

"Ci teniamo molto alla creazione di una vera e propria community, ed in questa ottica, organizziamo diverse attività con il primario intento di coinvolgere i nostri clienti. Tornei a loro dedicati, con varie formule, lezioni con il nostro maestro resident e clinic mensili con top atleti nazionali ed internazionali".

Avete una squadra che milita in qualche campionato?

"Siamo coinvolti nelle attività federali nei campionati di Serie C e TPRA con diverse squadre di vari livelli".

Quali sono i vostri programmi per il 2022?

"In primis, confermare e consolidare il rapporto con tutti i nostri mille e oltre clienti che in questi ultimi due anni ci sono venuti a trovare. Dal punto di vista sportivo invece, ci auguriamo di confermarci a buoni livelli in serie C e di utilizzare il FITPRA come torneo migliorativo per tanti nostri clienti. L’obiettivo principe, però, sarà quello di riuscire a creare una vera e propria scuola padel dedicata ai più piccoli. I numeri, per ora, sono ancora limitati, ma vedere già oggi, i più piccoli con una pala in mano, è motivo di orgoglio e soddisfazione".

Padel, Coppa dei Club: lo spettacolo della finale nazionale
Guarda il video
Padel, Coppa dei Club: lo spettacolo della finale nazionale

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti