Running

Kipchoge da leggenda: a Vienna sotto le due ore
© EPA
Semplicemente Running
0

Kipchoge da leggenda: a Vienna sotto le due ore

Il fenomeno keniano centra l'obiettivo dell'Ineos 1:59 Challenge e percorre i 42 km e 195 metri del percorso nella città austriaca con il tempo di 1h 59' 40"

VIENNA (Austria) - Eliud Kipchoge abbatte il muro delle due ore nella maratona. Il campione olimpico in carica ha chiuso l'INEOS 1:59 CHALLENGE, l'evento di Vienna creato per riuscire nell'impresa di percorrere i 42 km e 195 metri sotto le due ore, con il tempo di 1h 59' 40". Il tempo registrato oggi lungo le strade della capitale austriaca non verrà omologato come record del mondo della distanza poiché il fenomeno keniano si è avvalso durante il percorso di "lepri", ristori volanti, auto frangi-vento e un raggio laser a terra fondamentale per dettare il passo. E a proposito di "lepri", va sottolineato come a Vienna si sia ritrovato il gotha del fondo e mezzofondo internazionale con i fratelli norvegesi Ingebrigtsen e gli americani Lagat e Centrowitz che si sono messi tutti a disposizione di Kipchoge per aiutare il fenomeno keniano a scendere sotto le due ore nella maratona.

Kipchoge: "Volevo ispirare la gente a spingersi oltre i limiti umani"

"Ognuno di noi se si prepara nella sua vita può raggiungere risultati impossibili". Queste le prime parole di Eliud Kipchoge poco dopo aver centrato sulle strade di Vienna l'impresa di scendere sotto le due ore nella maratona. "Volevo ispirare tante persone, nell'idea di spingersi oltre i limiti umani, ci ho provato tante volte e questa volta ci sono riuscito", ha aggiunto il campione keniano.

Tutte le notizie di Semplicemente Running

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina