Coronavirus, ipotesi maratona di Londra a "numero chiuso"

Si seguirebbe l'idea della maratona di Tokyo del 1° marzo
Coronavirus, ipotesi maratona di Londra a "numero chiuso"© AFPS
1 min

LONDRA - Dopo la maratona di Tokyo, svoltasi il primo marzo con soli 200 atleti al via, anche quella di Londra potrebbe anche chiudere le porte ai runners dilettanti a causa della pandemia di Covid-19. "Speriamo di poter dare il benvenuto a tutti in ottobre ma, per quella data, non sappiamo se ciò sarà possibile - ha affermato Hugh Brasher, il direttore di una delle sei principali maratone della stagione che avrebbe dovuto andare in scena oggi ma che, per l'emergenza sanitaria in corso, è stata rimandata al 4 ottobre - Dobbiamo fare ciò che e' giusto per la società. Di solito abbiamo 750.000 persone nel centro di Londra che guardano 45.000 corridori. Ci sono anche squadre di soccorso, 6.000 volontari e il sistema di trasporto. Bisogna tenere conto di tutta questa massa di persone". Una decisione definitiva su una Maratona di Londra 'a numero chiuso' arriverà entro la fine di agosto.

Roma la maratona più grande
Guarda il video
Roma la maratona più grande


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti