Nuotare può aiutarti a correre meglio, scopri quando

A seconda del periodo di allenamento potrebbe essere utile ridurre i km sostituendo una delle sessioni di allenamento con il nuoto. Ecco alcuni consigli
Nuotare può aiutarti a correre meglio, scopri quando
TagsNuotocorsa

Nuotare può essere un ottimo diversivo rispetto alla corsa. Ma in che contesto?

Periodi di recupero: ci si concentra su sforzi a bassa intensità con tempi di recupero brevi. 

Recupero da infortuni: galleggiare è il metodo migliore per mantenere lo stato di forma quando si deve recuperare da una lesione.

Dopo una gara lunga: l'effetto drenante e lenitivo dell'acqua permette al corpo di recuperare grazie alla riduzione della tensione articolare, miglioramento del ritorno venoso, idromassaggio, consentendo di mantenere un'attività fisica reale, efficace e non traumatica. 

– Ridurre i km settimanali: spesso i runner corrono troppi km col rischio di infortunarsi o stressarsi. Meglio cambiare le abitudini ed introdurre una sessione di nuoto. 

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti