Domenica torna la 49^ Stramilano, c’è l’azzurra Giovanna Epis

Dopo i due anni di stop a causa dell’emergenza sanitaria, questa domenica 15 maggio si tornerà a correre la Stramilano. Al via sia la gara agonistica half marathon che la popolare da 5 e 10km
Domenica torna la 49^ Stramilano, c’è l’azzurra Giovanna Epis© Phototoday
TagsStramilanoGiovanna Epismezza maratona

Milano – Pronti ai nastri di partenza per correre la Stramilano Half Marathon, la mezza maratona milanese fra le più veloci al mondo: l’appuntamento è per domenica 15 maggio alle ore 10.00 in piazza Castello, punto di partenza del tracciato di 21,097 km lungo il quale gareggeranno atleti italiani e internazionali. Oltre alla gara agonistica come sempre anche la ‘popolare’, con partenza in piazza Duomo alle ore 8.30 per la 10k e alle 9.30 per la 5km con arrivo in Arena.

Questa edizione Stramilano Half Marathon vede tra le favorite molte italiane, la più importante è senz'altro Giovanna Epis, che ha vestito la maglia azzurra a Universiadi, Europei, Mondiali e Olimpiadi di Tokyo 2020, e Giulia Sommi, atleta da 1.15.22 sulla mezza e 2.35.05 sulla maratona.

Gli occhi sono puntati anche su Fraida Hassanatte, atleta del Ciad alla sua prima esperienza internazionale e alla sua prima mezza maratona.

Per la starting line maschile, riflettori puntati sul giovanissimo Dickson Simba Nyakundi, classe ’95, reduce dal successo di domenica scorsa alla Piacenza Half Marathon, Kipkorir Birir, con un personale di 63.35 sulla mezza maratona, e Philimon Kipkorir Maritim, già 5° sulle strade di Milano nel 2017.

Difficile che quest’anno possa cadere il record della manifestazione, il 59’12’’ registrato nel 2016 dal keniano James Mwanj Wangari.

Trionfatrice dell’edizione 2019 della Stramilano Half Marathon è stata Priscah Jeptoo, che ha tagliato il traguardo dopo 1h08’26”, mentre il secondo posto e il terzo posto sono andati rispettivamente a Dinke Meseret Meleka (1h10’39”) e Lucy Wambui Murigi (1h11’47”), già vincitrice della Stramilano 2017.

Nel 2019, sul gradino più alto del podio maschile è salito il keniano Vincent Kibor Raimoi con l’eccellente tempo di 1h00’10”, arrivato al traguardo dopo aver rimontato negli ultimi sei chilometri sul connazionale Jairus Kipchoge Birech (1h00’32”) e Paul Tiongik (1h02’07”). 

 

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti