Sofiia Yaremchuk fa il record italiano maratona a Valencia. Mentre Neka Crippa...

E' record italiano per Sofiia Yarmchuk, origini ucraine ma italiana da qualche anno, che batte il primato ormai decennale di Valeria Straneo. Grande maratona di Neka Crippa che entra nella top five di sempre tra gli italiani
Sofiia Yaremchuk fa il record italiano maratona a Valencia. Mentre Neka Crippa...© @RegalamiUnSorrisoOnlus/Giacomelli
4 min

Splendida giornata per gli azzurri alla maratona di Valencia. Nella gara femminile Sofiia Yaremchuk migliora il record italiano con 2h23:16 e dopo oltre undici anni toglie quasi mezzo minuto al primato di Valeria Straneo, stabilito con 2h23:44 a Rotterdam nel 2012.

La portacolori dell’Esercito riesce a cogliere l’obiettivo correndo a ritmo costante intorno a 3:24-3:25 ogni mille metri, con un parziale di 1h11:44 alla mezza e una seconda metà più veloce grazie a un finale in crescendo, piazzandosi al nono posto.

Quest’anno la 29enne nata in Ucraina, seguita a Roma dal tecnico Fabio Martelli, era già scesa a 2h24:02 in primavera sulle strade di Londra dove aveva staccato il pass per le Olimpiadi.

Ecco i crono intermedi di Sofiia Yaremchuk a Valencia: 17:02 (5 km), 34:00 (10 km), 51:01 (15 km), 1h07:59 (20 km), 1h11:44 (mezza maratona), 1h25:06 (25 km), 1h41:57 (30 km), 1h59:01 (35 km), 2h15:48 (40 km).

Tra gli uomini sensazionale progresso di Nekagenet Crippa con 2h07:35 per diventare il quarto azzurro di sempre sui 42,195 chilometri, a soli 19 secondi dal record italiano siglato nel mese di marzo da Iliass Aouani. È un salto di qualità che porta il trentino classe 1994, recente vincitore del titolo tricolore nella mezza, ad abbattere il primato personale di oltre quattro minuti e mezzo rispetto al tempo di 2h12:11 ottenuto a Roma in questa stagione.

L’atleta dell’Esercito, allenato da Piero Incalza e Najibe Marco Salami a Modena, arriva ventunesimo al traguardo e realizza lo standard per i prossimi Giochi di Parigi fissato a 2h08:10. Cresce anche il molisano Giovanni Grano (Nuova Atl. Isernia) con 2h13:18 al 58° posto.

Vince l’etiope Sisay Lemma in 2h01:48, quarto di ogni epoca con il record della gara, davanti al keniano Alexander Mutiso (2h01:48) che precede gli etiopi Dawit Wolde (2h03:48) e Kenenisa Bekele, 2h04:19 a 41 anni di età. Tripletta dell’Etiopia al femminile con Worknesh Degefa (2h15:51) davanti ad Almaz Ayana (2h16:22) e Hiwot Gebrekidan (2h17:59).

Le maratone di Sofiia Yaremchuk
2h29:12 (1) Venezia, 24 ottobre 2021
2h25:36 (4) Francoforte, 30 ottobre 2022
rit. Milano, 2 aprile 2023
2h24:02 (9) Londra, 23 aprile 2023
2h23:16 (9) Valencia, 3 dicembre 2023

Lista italiana alltime maratona femminile
2h23:16 Sofiia Yaremchuk, Valencia 3 dicembre 2023
2h23:44 Valeria Straneo, Rotterdam 15 aprile 2012
2h23:46 Giovanna Epis, Amburgo 23 aprile 2023
2h23:47 Maura Viceconte, Vienna 21 maggio 2000
2h24:00 Sara Dossena, Nagoya 10 marzo 2019
2h25:17 Franca Fiacconi, New York 1 novembre 1998
2h25:28 Bruna Genovese, Boston 17 aprile 2006
2h25:32 Anna Incerti, Berlino 25 settembre 2011
2h25:57 Maria Guida, Carpi 10 ottobre 1999
2h26:10 Rosaria Console, Berlino 25 settembre 2011

Lista italiana alltime maratona maschile
2h07:16 Iliass Aouani, Barcellona 19 marzo 2023
2h07:19 Eyob Faniel, Siviglia 23 febbraio 2020
2h07:22 Stefano Baldini, Londra 23 aprile 2006
2h07:35 Nekagenet Crippa, Valencia 3 dicembre 2023
2h07:52 Giacomo Leone, Otsu 4 marzo 2001
2h08:02 Alberico Di Cecco, Roma 13 marzo 2005
2h08:05 Yassine Rachik, Londra 28 aprile 2019
2h08:19 Gelindo Bordin, Boston 16 aprile 1990
2h08:33 Danilo Goffi, Rotterdam 19 aprile 1998
2h08:49 Francesco Ingargiola, Roma 1 gennaio 2000


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti