Cosa mettere in borsa per prima e dopo la gara, la valigia del runner

Il Coach Salvatore Paci con la sua esperienza di tante maratone corse illustra cosa è giusto portarsi per la trasferta alla gara
Cosa mettere in borsa per prima e dopo la gara, la valigia del runner© Phototoday
4 min

"...La valigia sul letto è quella di un lungo viaggio..." potrebbe iniziare così questo articol dedicato alla preparazione della borsa per affrontare il week end della gara e la borsa per andare sul luogo della competizione la domenica mattina.

La volta scorsa il coach Salvatore Paci ci ha dato dei consigli utili sia per il giorno della maratona che per i giorni precedenti. Però abbiamo lasciato in sospeso il discorso relativo alle operazioni da svolgere da quando si esce dalla camera d'albergo fino allo sparo iniziale.

Prima di rispondere a questo quesito, credo sia opportuno fare un breve riassunto del contenuto del precedente articolo. Ecco i punti:

  • Fare in modo di arrivare al giorno della maratona bene e in salute. E per farlo bisogna seguire un programma di allenamento cucito su misura;
  • Prenotare una stanza o un appartamento vicino al luogo della partenza della gara per ottimizzare gli spostamenti;
  • Fare una prima colazione leggera;
  • Non bere acqua nell'ora (ora e mezza) antecedente l'uscita dalla camera d'albergo;
  • Svuotare lo stomaco prima di abbandonare la stanza d'albergo;

Cosa mettere in valigia

Fatto questo utile riassunto, cosa consiglia di mettere nel bagaglio da consegnare in partenza e da riprendere all'arrivo?

Nei giorni precedenti alla gara bisogna concentrarsi e immaginarci mentre ci rechiamo verso la partenza. Con che abbigliamento usciamo? Cosa mettiamo nel bagaglio? Una volta liberati dal bagaglio, cosa avremo addosso? Ci basterà per non sentire freddo?

Lei che ha tante maratone all'attivo, come si comporta?

Ho un mio protocollo e invito tutti i maratoneti di realizzare il proprio ad hoc. La maggior parte delle maratone si svolge in periodi freddi e la cosa che dobbiamo evitare assolutamente è quella di prendere freddo in attesa della partenza. Questo ci farebbe sprecare tante energie perché il corpo le brucia per tenerci al caldo.

Vi fornisco la mia esperienza, sulla base della quale potreste costruire il vostro protocollo. Ecco i miei appunti:

Prima di partire per il luogo della gara mi preparo il trolley e, relativamente alla gara, metto dentro:

  • Canotta gara
  • Pantaloncini gara
  • Calze gara
  • Scarpe gara
  • Marsupio (da tenere in gara)
  • Integratori
  • Canotta termica (per ogni evenienza)
  • Smanicato imbianchino
  • 2 Tute imbianchino
  • Giubbotto da buttare
  • 2 Pile da buttare
  • Tuta squadra
  • Mutandine gara (le più comode)
  • Calze post gara
  • Cellulare

Abbigliamento albergo > partenza:

  • Tenuta di gara sotto (con denaro in tasca)
  • Tuta imbianchino (sopra)
  • Giubbotto da buttare (sopra la tuta)

Nel BAGGAGE:

  • Marsupio con all'interno gli integratori
  • Pile per il post gara
  • Mutandine per il post gara
  • Tuta imbianchino
  • Eventuale biglietto metropolitana/bus/treno

Una volta depositato il bagaglio resto con la tuta da imbianchino addosso e la tolgo un minuto prima della partenza. Terminata la maratona, ritiro il bagaglio e mi cambio in fretta.

Nel suo prossimo articolo ci potrebbe parlare della strategia di gara, integrazione compresa?

Certamente! Alla prossima!

sp@salvatorepaci.com – www.scuderiapaci.com


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti