Mondiali, l'Italia è d'argento nella spada a squadre maschile

Santarelli, Di Veroli, Vismara e Ciminisi si sono arresi solamente in finale alla Francia (42-45): è la settima medaglia iridata per la spedizione azzurra al Cairo
Mondiali, l'Italia è d'argento nella spada a squadre maschile© EPA
3 min
TagsSchermaMondialiSpada

IL CAIRO (EGITTO) - Ai Mondiali del Cairo arriva un'altra medaglia (la settima) per l'Italia, che nella penultima giornata di gare sulle pedane egiziane ha conquistato l'argento prova a squadre di Spada maschile. A mettersela al collo sono Andrea Santarelli, Davide Di Veroli, Federico Vismara e Gabriele Cimini che in finale si sono arresi (42-45) alla Francia (battuta invece nella semifinale europea il mese scorso). Per gli spadisti era la prima finale mondiale degli ultimi 15 anni, con l'ultima che risaliva infatti all'edizione di San Pietroburgo 2007 in cui gli azzurri chiusero con la medaglia d'argento.

I successi prima della finale

In semifinale gli azzurri del CT Dario Chiadò avevano sconfitto in uno splendido match il Giappone dei campioni olimpici per 41-31 (in un assalto comandato fin dal principio) dopo aver superato nell'ordine l'Azerbaijan (45-31), la Svezia (45-32) e l'Ucraina (45-39 dopo un match equilibrato fino alla fine, che si è chiuso con l'allungo di Davide Di Veroli in ultima frazione). Il bronzo è andato al Giappone che nella 'finalina' ha sconfitto l'Ungheria (45-30).

Tra rimpianto e orgoglio

"Ci abbiamo creduto, abbiamo lasciato qualche punto per strada, la Francia è una squadra forte, sono più amalgamati di noi in questo momento, ma è un percorso, non finirà qui, arriveremo a Parigi e ce la giocheremo". Così Federico Vismara ha commentato l'argento mondiale dell'Italia al Cairo. "Non credo sia mancato niente, sono fortissimi e lo sappiamo. Questi assalti si vincono e si perdono, bisogna ammettere che oggi oper poche stoccate sono stati più forti di noi" ha detto invece Andrea Santarelli. "Sono contento del percorso che abbiamo intrapreso, abbiamo vinto un argento, è sfumato l'oro ma tra qualche giorno ci renderemo conto che abbiamo vinto un Europeo e siamo vicecampioni del mondo" ha aggiunto Davide Di Veroli. L'Italia non vince l'oro nella spada a squadre maschile dal Mondiale del '93 a Essen, in quella squadra c'era Maurizio Randazzo. "Sono una squadra forte ma non lo sanno ancora - chiosa l'attuale capodelegazione -. Hanno una grande grinta e un'ottima armonia di squadra, mi auguro raggiungano più di quello che abbiamo raggiunto noi".


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti