America's Cup, Luna Rossa risponde a New Zealand: è 1-1

L'imbarcazione italiana protesta dopo la prima regata, poi domina nella seconda e pareggia i conti
America's Cup, Luna Rossa risponde a New Zealand: è 1-1© Getty Images
TagsLuna RossaNew Zealandamericas cup

AUCKLAND (Nuova Zelanda) - Un punto a testa e grande equilibrio. La prima giornata del match finale della 36ª America's Cup sul campo di regata E, tra la costa e l'isola di Waiheke, vede Emirates New Zealand e Luna Rossa chiudere sull'1-1. Ad aggiudicarsi la prima regata è il Defender. I neozelandesi entrano sul lato sinistro del campo, Luna Rossa dalla parte destra ma allo scadere dei due minuti si trova sulla linea di partenza mure a dritta sotto vento alla barca di casa che si mette subito in controllo. L'imbarcazione italiana ha provato a far infliggere una penalità ai padroni di casa in virtù della regola 11 (chi è sottovento ha diritto di rotta), ma l'operazione è scattata con un lieve ritardo e i giudici non hanno accolto le proteste. Nel corso dei successivi lati il vantaggio di ETNZ si mantiene sempre non oltre i 300 metri, tranne nell'ultimo lato di poppa dove i kiwi incrementano il loro distacco chiudendo la regata con 31 secondi di vantaggio. La seconda prova viene condotta fin dall'inizio da Luna Rossa, che si aggiudica la partenza e si porta subito in copertura, guadagnando metri sui tutti e sei lati e difendendo la destra del campo più favorita. Negli ultimi due lati i neozelandesi si mettono in una posizione preoccupante grazie a una separazione nel quarto gate, che consente loro di recuperare qualche secondo, sia nel quinto gate che sulla linea di arrivo, attraversata solo 8 secondi dopo Luna Rossa che conquista la sua prima vittoria di sempre in un match di America's Cup.

Sirena: "Luna Rossa in fiducia. Siamo carichi"

Ora un giorno di pausa, si ritorna in acqua nella notte italiana fra giovedi' e venerdi' con altre due prove. "È stata una giornata importante e interessante perché c'era molta aspettativa da parte di entrambi i team e molta curiositànel capire quali fossero le differenze tra le performance delle due barche - il bilancio di Max Sirena, skipper e team director di Luna Rossa -. Abbiamo regatato in un range di vento, dai 13 ai 17 nodi, che è molto più favorevole alla loro configurazione, quindi aver visto che regatando bene possiamo batterli è una buona notizia per noi e ci dà ancora più confidenza. Sicuramente abbiamo fatto degli errori, che domani analizzeremo con attenzione, ma la giornata si chiude in maniera positiva e ci dà molto carica".

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti