Attualita'
0

Coronavirus, 7mila si offrono come medici volontari: "Travolti dall'amore"

Il ministro Boccia commosso per la risposta al bando aperto ieri per aiutare le regioni in difficoltà: "Richieste da tutta Italia, mi viene da piangere perché hanno aderito giovani e ottantenni"

Coronavirus, 7mila si offrono come medici volontari:
© ANSA

ROMA - Alle 19.30 erano 7.220 le persone che hanno risposto al bando per una task force di medici volontari in supporto agli ospedali in affanno per l'emergenza Coronavirus. L'ha detto il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia, davanti alla sede della Protezione Civile a Roma: "É un atto di amore e orgoglio. Siamo stati travolti. C'è gente che viene da tutta Italia e di tutte le età, che hanno deciso di andare al fronte perché questo è un fronte".

Adesioni da giovani e ottantenni

"Quando abbiamo iniziato questa discussione, molti pensavano che forse potessero arrivare 100 domande, noi ci abbiamo creduto fin dall'inizio, Abbiamo aperto un bando con la Protezione Civile e siamo stati travolti dall'Italia migliore", ha aggiunto il ministro. A proposito delle caratteristiche di chi ha aderito alla chiamata finora, Boccia ha detto: "Scorrendo nomi e date di nascita, ti viene da piangere perché vedi giovani medici e anche ottantenni e allora si capisce cosa è questo Paese in questo momento. Tanti dal sud, ma vengono da tutt'Italia. Lo Stato farà di tutto per sostenerli e ringraziarli". E ha concluso: "Sarà una squadra di interposizione che partirà dalla Lombardia e poi si sposterà in tutta Italia dove servirà".

Roma: posti di blocco sulle strade. Il video della Raggi

Tutte le notizie di Attualita'

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina