Guerra nucleare, oligarca russo avverte: "Ipotesi reale"

Per Vladimir Solovyov, uomo vicino a Putin, non è da escludere che si verifichi realmente l'utilizzo di armi atomiche dopo l'invasione dell'Ucraina
Guerra nucleare, oligarca russo avverte: "Ipotesi reale"
2 min

"Useremo armi mai viste prima": queste le parole con cui Vladimir Putin ha minacciato l'Occidente. Affermazioni che hanno avuto un grande eco anche in Russia, dove in tanti ritengono che l'utilizzo di armi nucleari sia diventato inevitabile. L'ipotesi di una guerra nucleare è per la propaganda russa tutt'altro che remota. Vladimir Avatkov, diplomatico del Cremlino, ha dichiarato in un programma tv russo che "quello che sta succedendo non riguarda l'Ucraina, ma il futuro ordine mondiale, nel quale non c'è spazio per l'egemonia e dove la Russia non può rimanere isolata". 

Vladimir Solovyov shock in tv contro l'Occidente

Tra le dichiarazioni più forti che si sono sentite negli ultimi giorni, c'è anche quella dell'oligarca russo Vladimir Solovyov, fedelissimo di Putin. In diretta tv il magnate ha affermato: "Lavrov aveva detto che questo avrebbe portato alla terza guerra mondiale, ma preferiscono giocare in grande", quindi ha aggiunto: "Questi sono dei bast***i senza morale", riferendosi ai Paesi occidentali che non hanno ascoltato gli avvertimenti di Mosca. Anche la giornalista Margarita Simonyan ha ribadito: "Tutto finirà con un attacco nucleare". Parole a cui hanno fatto eco quelle dell'oligarca russo che ha aggiunto: "Ma noi andremo in paradiso, mentre loro  gracchiano". 

L'artiglieria russa colpisce Kiev
Guarda il video
L'artiglieria russa colpisce Kiev


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti