Omicron 4 e 5: grande preoccupazione in Europa

Le varianti del Covid-19 continuano a seminare timori nelle popolazioni europee: si rischia nuovo aumento dei casi
Omicron 4 e 5: grande preoccupazione in Europa© ANSA
TagsCovidOmicron 4Omicron5

Le varianti Covid Omicron 4 e 5 rappresentano delle varianti di preoccupazione per il Centro europeo per la prevenzione ed il controllo delle malattie (Ecdc): questo è quanto comunicato dall'ente nell'ultimo aggiornamento epidemiologico diffuso nella giornata del 13 maggio. BA4 e BA5 sono state identificate per la prima volta in Sudafrica nel gennaio e febbraio 2022, e ormai sono diventante dominanti in quelle zone. 

Preoccupazione in Europa per varianti Omicron 4 e 5 

L'Ecdc ha sottolineato come entrambi i lignaggi contengono delle mutazioni specifiche nel dominio che lega il recettore della proteina Spike rispetto a Omicron 2. In Portogallo si è verificata una tendenza all'aumento delle proporzioni delle varianti BA5 nelle ultime settimane. A questa si sono riscontrati aumento dei casi di Covid e del tasso di positività ai test. L'8 maggio scorso BA5 rappresentava già circa il 37% dei casi positivi. Il tasso di crescita giornaliero stimato per BA5 è del 13%, dunque presto in Portogallo diventerà la variante dominante, come riferito dall'Ecdc.

Le nuove varianti prevalenti in Italia

"In Italia il 3 maggio scorso la variante Omicron aveva una prevalenza stimata al 100%, con la sottovariante BA.2 predominante e la presenza di alcuni casi delle sottovarianti BA.4 e BA.5", questi sono i risultati della flash survey condotta dall'Istituto superiore di sanità e dal ministero della Salute, insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti