Disavventura dopo il concerto Venditti-De Gregori: "Sola, con l'auto rotta, ho pagato 220 euro per un taxi"

La denuncia di Fabiana Grassi, che non ha ricevuto alcun aiuto nel momento di difficoltà in piena notte a Roma: i dettagli
Disavventura dopo il concerto Venditti-De Gregori: "Sola, con l'auto rotta, ho pagato 220 euro per un taxi"© ANSA
3 min
TagsAntonello VendittiFrancesco De Gregori

Brutta disavventura per Fabiana Grassi, una donna di 40 anni, segretaria d'azienda, che dopo aver cantato al concerto di Antonello Venditti e Francesco De Gregori a Roma, è rimasta in panne con la sua auto: "Volevo una stanza in hotel ma mi hanno respinta e ho dovuto pagare 220 euro, in contanti e in anticipo, al tassista che mi ha preso a bordo per portarmi fino a casa. A Latina". ». Potrebbero capitare a chiunque le ore vissute da Fabiana Grassi, 40 anni, segretaria d’azienda. 

Il racconto della notte da incubo di Fabiana

"Evito affittacamere o altro, mi rivolgo al Novotel vicino Euroma2: alla reception mi sono scusata per l’orario e poi ho chiesto una camera. Ero vestita come una ragazza che va ad un concerto: quindi in pantaloncini e maglietta e con solo uno zainetto. Sono stata guardata con indifferenza e mi è stato risposto che l’hotel era al completo, senza proporre un’alternativa oppure chiedermi se avessi bisogno di aiuto", ha affermazo la donna. Poi l'arrivo di un taxi con dei turisti: "Chiedo se fosse libero e se poteva portarmi fino a Latina. La risposta è stata: “Sai quanti km sono? E come paghi?”, ha raccontato la donna. Fabiana ha replicato che aveva con sé due carte di credito e il bancomat, ma il tassista non ha voluto accettare tale modalità di pagamento. "Alle 2 di notte ha preteso che andassi a prelevare 220 euro in contanti, da pagare prima della corsa. Niente tassametro, la tariffa era 110 euro all’andata e altrettanti per il ritorno".

I dubbi 

Figlia di un tassista, la Grassi ha commentato poi la vicenda dicendo: "Ho avuto la sensazione che il mio abbigliamento e l’orario abbiano contribuito nel farsi un’idea sbagliata. Ma può un receptionist negare aiuto a una donna in difficoltà, evitandole altri disagi? E il tassista può pretendere il pagamento anticipato della corsa? Se al mio posto ci fosse stata un’adolescente, nessuno l’avrebbe aiutata? No, così non va. Roma non è una... città aperta".

Le parole dell'assessore Monica Lucarelli

Sono vicina alla donna che, dopo il concerto di Venditti de Gregori, è rimasta in panne con la sua auto e per tornare a casa ha dovuto pagare 220 euro di taxi. Ci sono dei protocolli stipulati con le cooperative radio taxi per aiutare le donne, in orario notturno, a tornare a casa. È evidente però che sabato qualcosa non ha funzionato", ha riferito l'assessore alle Pari Opportunità Monica Lucarelli. Quindi ha aggiunto: "Mi voglio scusare con Fabiana a nome della città e voglio invitarla in assessorato, facendola incontrare col presidente del radiotaxi e il presidente di Federalberghi”.

Venditti torna all'Olimpico: "Ho provato le stesse emozioni di quando ero bambino"
Guarda il video
Venditti torna all'Olimpico: "Ho provato le stesse emozioni di quando ero bambino"

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti