Sanremo 2023, Fedez sul monologo: "Non mi pento di un ca... Ecco cosa mi ha detto il mio avvocato"

Lo sfogo social del cantante durante una live Instagram: "Il mio gesto violento? Più violento vestirsi da nazista in età adulta"
Sanremo 2023, Fedez sul monologo: "Non mi pento di un ca... Ecco cosa mi ha detto il mio avvocato"© LAPRESSE
1 min

SANREMO - Ha fatto discutere e ha scatenato le polemiche il freestyle di Fedez andato in scena durante la seconda serata del Festival di Sanremo, in cui ha atttaccato il viceminestro Bignami e la ministra Roccella. Su Instagram Fedez è tornato sull'argomento con una diretta social: "Mi è dispiaciuto che Coletta si sia dissociato dalle mie parole, il mio avvocato penalista mi ha detto di stare tranquillo. Non sono pentito, non me ne frega un cazzo di intellettuali e giornalisti che mi insultano, volevo dire e delle cose e le ho dette. Il mio gesto violento? Più violento vestirsi da nazista in età adulta, lo avessi fatto da ragazzino avrei anche capito, tra virgolette". Fedez ha anche aggiunto:  "Vorrei baciare in bocca il direttore di Rai1 Stefano Coletta, però devo prima chiedergli il consenso. Visto che Coletta si è dissociato da me - dice - io vorrei invece associarmi a lui con un bel limone. Per fare una cosa fatta bene, però, devo prima chiedergli: posso farlo? Limone o bacio a stampo? Io metterei la lingua, non ho problemi. Comunque è stato un bel Sanremo. Sono orgoglioso di mia moglie e anche di quello che ho fatto io".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti