Meggiorini-gol e il Cagliari sprofonda

I rossoblù, battuti sul campo del Chievo, scivolano a -8 dalla salvezza a 5 giornate dalla fine del campionato. Prova deludente per gli uomini di Festa che concludono pericolosamente solo nel finale e chiudono in 9 per le espulsioni di Murru e Cossu.
Meggiorini-gol e il Cagliari sprofonda© Getty Images
3 min
Andrea Ramazzotti

INVIATO A VERONA - Il Cagliari è a un passo dalla Serie B. Dopo l’ottima prova di domenica scorsa a Firenze, i rossoblù hanno steccato sul campo del Chievo perdendo meritatamente (1-0) e finendo in 9 per le espulsioni di Murru e Cossu. Adesso sono a -8 dall’Atalanta quart’ultima e solo con un miracolo nelle ultime 5 giornate possono restare in Serie A. Gli uomini di Festa sono stati giustiziati da Meggiorini che già all’andata era stato decisivo nell’affermazione al Sant’Elia degli uomini di Maran. Grazie ai tre punti la società del presidente Campedelli ha potuto festeggiare la matematica salvezza.

ZERO CAGLIARI. I rossoblù al Bentegodi hanno mostrato la loro faccia più brutta: hanno tirato in porta solo nel finale, più con la forza della disperazione che con il gioco, praticamente inesistente perché il pressing orchestrato dal bravo Maran ha mandato in tilt il 4-3-1-2 di Festa. La manovra del Cagliari è risultata lenta e non ha mai bucato le linee compatte dei veneti che, passati in vantaggio, sono andati più vicini al 2-0 di quanto gli ospiti non abbiano avvicinato l’1-1.

DOPPIO ROSSO. Nella ripresa la girandola di sostituzioni è stata utile per permettere al Cagliari di cambiare modulo (4-2-3-1), ma il Chievo ha rischiato solo su un diagonale di poco sul fondo di Farias, quando Murru era già stato espulso. Pochi minuti dopo negli spogliatoi lo ha seguito Cossu e l’ultimo assalto del Cagliari, con Brkic centravanti, non ha dato i risultati sperati.

Chievo-Cagliari 1-0
CHIEVO (4-4-2): Bizzarri; Schelotto, Gamberini (24'st Dainelli), Cesar, Frey; Birsa (21'st Botta), Izco, Radovanovic, Hetemaj; Paloschi, Meggiorini (17'st Pellissier). A disp. Bardi, Seculin, Pozzi, Christiansen, Vajushi, Cofie, Fetfatzidis, Sardo, Biraghi. All. Maran.
CAGLIARI (4-3-1-2): Brkic; Pisano, Diakité, Ceppitelli, Murru; Dessena (12'st Farias), Ekdal, Joao Pedro (1'st Conti); M’Poku; Cop (27'st Cossu), Sau. A disp. Cragno, Gonzalez, Crisetig, Longo, Rossettini, Barella, Balzano, Donsah, Capuano. All. Festa.
ARBITRO: Di Bello di Brindisi; guardalinee: Tasso e Gava; arbitri d’area: Pasqua e Abisso; quarto uomo: De Pinto.
RETE: 11'pt Meggiorini (CA)
ASSIST: Paloschi (CA)
ESPULSO: 39'st Murru (CA) per gioco falloso, 43'st Cossu (CA) per doppia ammonizione (entrambe per gioco falloso)
AMMONITI: Schelotto (CH), Ceppitelli (CA), Ekdal (CA), Conti (CA), M’Poku (CA), Botta (CH) per gioco falloso
NOTE: spettatori 9.000 circa, incasso non comunicato; calci d’angolo: 6-3 per il Cagliari; recuperi: 0'pt, 4'st.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti